La Canottieri vince il derby dopo 24 anni

La Scandone si tinge di giallorosso e al Molosiglio continua la festa del centenario

Quale miglior regalo per la rielezione del presidente Edoardo Sabbatino e dei due vice Vittorio Lemmo (amministrativo) e Davide Tizzano (sportivo). Grandi emozioni al Molosiglio nell’anno del centenario. Neanche l’immaginazione più fervida avrebbe previsto un coronamento così felice. 9 luglio 1990 – 14 ottobre 2014: a distanza di ben 24 anni la Canottieri torna a vincere il derby con il Posillipo. All’epoca giocatore, ora allenatore, Paolo Zizza non può non ricordare l’ultimo scudetto conquistato, battendo i rossoverdi in semifinale, e mostra tutta la sua gioia: “Abbiamo giocato di squadra e vinto con il cuore”. Indescrivibile quanto indicibile l’entusiasmo e la soddisfazione di capitan Buonocore e compagni.

La stracittadina all’ombra del Vesuvio sfugge ad ogni logica ma nell’anticipo del martedì sera matura un risultato clamoroso e non pronosticato. Il poker della calottina numero 3 Di Costanzo, la doppietta di Baraldi e le reti di Brguljan e di Ronga consentono al Sodalizio giallorosso di aggiudicarsi l’intera posta in palio, muovere la classifica e agganciare (momentaneamente) il team rossoverde.

Ritmi bassi alla presenza di mille tifosi nell’impianto di Fuorigrotta. Giuliano Mattiello sprinta e conquista il primo pallone del match. Ermetica appare la difesa di Vassallo e corali le trame offensive espresse dai “terribili atleti”canottierini. Senza Saccoia Bertoli, affidate alle iniziative dei singoli, invece, le azioni del Posillipo e le due strepitose palombelle del capitano Gallo ne sono un chiaro esempio. Dopo sedici minuti gli “ospiti” si portano sul +3 e a seguito della terza sirena si assestano sul +4. Nell’ultima frazione la compagine di Mergellina prova a reagire e a ridurre il gap. Accorciano Dolce Radovic. I direttori di gara Bianco ed Ercoli registrano il risultato finale di 6-8.

Abbiamo avuto un approccio sbagliato” – sentenzia Cufino. “Troppo nervosismo in acqua, abbiamo sentito troppo il derby e questo ci è costato caro. Dobbiamo crescere ancora”.

CN Posillipo: Caruso, Dolce 1, Briganti, Foglio 1, Klikovac, Radovic 1, Renzuto Iodice, Gallo 2, Russo, Mauro, Mandolini 1, Nina, Negri.

Canottieri Napoli: Turiello, Buonocore 1, Di Costanzo 3, Migliaccio, Brguljan 1, Borrelli, Ronga 1, Campopiano, Mattiello, Velotto, Baraldi 2, Esposito, Vassallo.
Parziali: 1-2, 1-3, 2-3, 2-0.
Superiorità numeriche: Posillipo 3/8; Canottieri 4/10;
Note: Usciti per raggiunto limite di falli Foglio (P) nel 4°T; ammonito Zizza nel 3°T per proteste.