Campania: da lunedì chiuse le scuole dell’infanzia

Il provvedimento è valido fino al 14 novembre.

Da oggi e fino al 14 novembre 2020, su tutto il territorio della regione Campania è confermata la sospensione delle attività didattiche in presenza per le scuole primaria e secondaria. E’ quanto si legge nell’ordinanza firmata dal governatore campano Vincenzo De Luca, la quale contiene, oltre la riconferma di alcune disposizioni già in atto, ulteriori misure di contenimento e prevenzione per contrastare l’epidemia da Covid-19. La regione specifica che è fatta eccezione “per lo svolgimento delle attività destinate agli alunni affetti da disturbi dello spettro autistico e/o diversamente abili, il cui svolgimento in presenza è consentito previa valutazione, da parte dell’Istituto scolastico, delle specifiche condizioni di contesto”.

Inoltre è confermata la sospensione delle attività didattiche e di verifica in presenza (esami di profitto e verifiche intercorso) nelle Università, fatta eccezione per quelle relative agli studenti del primo anno, dove già programmate in presenza dal competente Ateneo.

Con decorrenza dal 2 novembre 2020 e fino al 14 novembre 2020, su tutto il territorio regionale, fatta eccezione per l’attività amministrativa e fermo restando l’obbligo di effettuare le riunioni da remoto, è sospesa l’attività in presenza nelle scuole dell’infanzia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *