In Campania una gara per la costruzione di un ospedale in moduli prefabbricati

Una gara in Campania per costruire un ospedale di moduli prefabbricati, ognuno dei quali conterrà fino a 16 posti attrezzati per la terapia intensiva

Una gara in Campania per costruire un ospedale di moduli prefabbricati, ognuno dei quali conterrà fino a 16 posti attrezzati per la terapia intensiva

Un ospedale di moduli prefabbricati, ognuno dei quali conterrà fino a 16 posti perfettamente attrezzati per la terapia intensiva“: è quanto prevede la gara della Regione Campania pubblicata in serata. “E’ uno dei capitoli essenziali del piano di Protezione civile per rispondere in maniera adeguata – ha detto il presidente della Regione, Vincenzo De Lucaanche a una eventuale crescita esponenziale del contagio”.

Vincenzo De Luca: “Lavoriamo per evitare situazioni estreme”

“Lavoriamo per essere pronti e per evitare situazioni estreme com’è accaduto al Nord, dove l’aumento del numero dei contagiati ha determinato situazioni drammatiche, con rischio di non poter assicurare assistenza ai pazienti. Abbiamo, dunque, deciso di pubblicare nel più breve tempo possibile la gara, con procedure eccezionali, e con scadenza già nella giornata di domani“, ha concluso il governatore.

Giovanni Copertino: “Utilizziamo ciò che abbiamo”

Mi permetterei di aggiungere ed evidenziare alcuni elementi fondamentali. Premetto che personalmente apprezzo molto l’approccio, l’atteggiamento da pater familias e le decisioni prese dal Presidente Vincenzo De Luca, relativamente all’emergenza Coronavirus.

In merito all’approccio con i campani, questo è l’unico percorribile, almeno per una parte di noi napoletani cocciuti e stupidamente fatalisti; un approccio diretto senza fronzoli e ai limiti della “cazziata”, mi sia consentito. Tutto questo va bene

Ma mi consenta di aggiungere e di consigliarle di prendere in considerazione alcune strutture ospedaliere e non, come quella dell’ex Base Nato (parzialmente di proprietà regionale) per adibirla a struttura sanitaria d’emergenza al posto di strutture prefabbricate, così come i numerosi presidi ospedalieri chiusi e dismessi (vedi Agropoli o similari)

Attendo suo riscontro e opinione in merito

Scarica nuovo modello coronavirus

Il nostro consiglio è di restare a casa per evitare di diffondere il contagio così come illustrato dal Prof. Montesarchio nell’intervista che ci ha rilasciato il 16 marzo e dove ci ha indicato i sintomi del Coronavirus e la situazione attuale. L’unica cura al momento è quella di impedire il diffondersi del contagio.

RIVEDI L’INTERVISTA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *