Campania, De Luca: “Natale e Capodanno quest’anno non esistono”

Il governatore campano: “Scuola in presenza dopo l’Epifania”

Il governatore campano: “Scuola in presenza dopo l’Epifania”

La Campania chiede provvedimenti più rigorosi, è contraria al rilassamento, all’apertura della mobilità, a tutte le manfrine a cui stiamo assistendo, comuni piccoli, comuni grandi, cosa dobbiamo fare a Natale“. Così il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, nel corso della diretta Facebook. “In queste due settimane ci giochiamo il futuro del nostro Paese“, ha aggiunto – “dobbiamo avere la forza di resistere oggi a tutte le demagogie, dobbiamo avere il coraggio di dire che quest’anno Natale e Capodanno non esistono altrimenti andiamo al disastro“.

Per quanto riguarda la ripresa dell’attività scolastica in presenza, “molto probabilmente, avverrà dopo l’Epifania“. Il governatore ricorda che, comunque, bisogna monitorare “come evolve l’epidemia, però dobbiamo prepararci a fare tutto quello che è necessario: dalle entrate scolastiche magari con orari differenziati e con tutto quello che serve per riprendere in sicurezza” conclude.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *