Camorra: trovato arsenale a Napoli

Un arsenale della camorra è stato sequestrato dai carabinieri nel quartiere Ponticelli di Napoli: le armi trovate nell’abitazione di Antonio Cavaliere

Un arsenale della camorra è stato individuato e sequestrato dai carabinieri nel quartiere Ponticelli di Napoli: le armi – un Kalashnikov, una mitraglietta Uzi, un fucile a canne mozze, due pistole semiautomatiche e cartucce di vario calibro – sono state trovate in un armadio della stanza da letto dell’abitazione di Antonio Cavaliere, 55 anni, ritenuto affiliato al clan De Micco. Il quartiere è stato teatro di “stese” e di numerosi arresti, in particolare nel famigerato rione Conocal.

 

Camorra: insieme ad arsenale trovato passamontagna, berretti e guanti

Oltre alle armi sono stati trovati anche un giubbotto antiproiettile, un passamontagna, berretti e guanti di lattice. Cavaliere, secondo gli investigatori, custodiva le armi per conto di un elemento di spicco del clan, Rocco Capasso, 44 anni, che è stato rintracciato e arrestato. Le armi sono state già inviate ai reparti investigazioni scientifiche per le analisi balistiche. I due arrestati, invece, sono stati chiusi nel carcere napoletano di Secondigliano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *