Camorra, sparatoria a Napoli: 2 morti e 3 feriti

Camorra, sparatoria a Napoli: 2 morti e 3 feriti

Perquisizioni in abitazioni di pregiudicati, posti di blocco e persone ascoltate: le conseguenze del raid di camorra di ieri sera in un circolo nella Sanità

Perquisizioni in abitazioni di pregiudicati, posti di blocco e persone ascoltate: per tutta la notte sono continuate le indagini della Polizia dopo il raid di camorra di ieri sera in un circolo nel rione Sanità, nel centro storico di Napoli, con due morti e tre feriti.

 

Durante l’agguato di camorra erano presenti anche numerosi bambini

Nell’agguato – portato a termine mentre in strada c’erano numerosi bambini – sono stati ammazzati Giuseppe Vastarella, di 42 anni, esponente di spicco dell’omonimo clan camorristico ed il cognato Salvatore Vigna, di 41. Sono stazionarie, ma non giudicate gravi, le condizioni dei tre feriti: Dario ed Antonio Vastarella, rispettivamente di 33 e 24 anni, e Alfredo Ciotola, di 22. Sono ricoverati nel reparto di Chirurgia d’urgenza dell’ospedale Cardarelli, sotto vigilanza delle forze dell’ordine.