Camorra, sequestro di beni al clan dei Casalesi

Sequestro di beni al clan dei Casalesi

di Redazione

Casal di Principe – Altro colpo al clan dei Casalesi: questa mattina, la Dia di Napoli ha sequestrato beni mobili e immobili per circa 4 milioni di euro a due referenti di spicco del clan. Sotto sequestro conti correnti e terreni, edifici, società e veicoli tra Caserta, Latina e Milano appartenenti a Luigi Corvino, 47 anni, ex consigliere comunale di Casale e all’imprenditore Francesco Lampo, 49 anni.

Il primo è accusato di essere il referente politico territoriale del clan, mentre l’imprenditore pare vicino alla famiglia Zagaria da diversi anni, i suoi rapporti con la cosca sarebbero iniziati già nel 2000.

6 dicembre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *