De Magistris ricorre su commissariamento Bagnoli: "Usurpazione senza precedenti"

Camorra a Napoli, l’appello di de Magistris ad Alfano: “Necessario rafforzamento forze dell’ordine”

A margine della seduta dell’ultimo Consiglio comunale, il sindaco Luigi de Magistris ha rivolto un appello al Governo dopo i fatti di camorra a Napoli

A margine della seduta dell’ultimo Consiglio comunale, il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha rivolto un forte appello al Governo. Soprattutto in considerazione degli ultimi fatti di camorra a Napoli. “Chiedo al ministro Alfano un rafforzamento delle forze dell’ordine per far fronte alla nuova ondata di omicidi di camorra che dalla scorsa estate si susseguono in città. Il mio è un appello sentito, accorato, doveroso e fondato”.

 

De Magistris dopo i fatti di camorra a Napoli: “Necessità di rivedere le scelte del Viminale”

“Ritengo – ha proseguito il primo cittadino – che ci sia la necessità da parte del ministro di rivedere le scelte del Viminale su Napoli. Stamattina apprendo che è stato disposto un ulteriore rinforzo per la città di Milano. Come è sicuramente e massimamente prioritaria la prevenzione contro qualsiasi ipotesi di rischio terroristico. D’altra parte sono mesi che sottolineo alle autorità competenti la necessità di rinforzi per le forze dell’ordine che operano a Napoli in modo encomiabile e in condizioni difficili. Si tratta di una richiesta alla quale mi è stato risposto dicendo che non ci sono uomini, ma vediamo che quando servono si trovano”.

“Non servono sforzi straordinari, misure eccezionali o la militarizzazione, ma – ha continuato – basta un rafforzamento che possa consentire di avere più personale in divisa per strada e pattuglie. Napoli ha dichiarato guerra alla camorra con la politica, con l’impegno di tante associazioni e movimenti. Non possiamo – ha concluso – non vedere che ci sono omicidi in pieno giorno e questo ci preoccupa e credo che qualcosa in più vada fatto e non ho visto segnali in questa direzione”.