Giletti e Rai difesi da Caldoro

Caldoro: “Sbagliato criticare Rai e Giletti. Negare i problemi significa non amare la città”

Il capo della opposizione di centrodestra in Consiglio regionale della Campania: “Non capisco indignazione nei confronti del programma condotta da Giletti”

“Trovo sbagliate le posizioni contro la Rai e Giletti. Napoli e’ la città più bella del mondo ma da almeno due decenni e’ male amministrata”. Lo ha sottolineato in una nota Stefano Caldoro, capo della opposizione di centrodestra in Consiglio regionale della Campania, successivamente alle polemiche scatenate dalle parole del conduttore tv durante la sua trasmissione.

 

“Non capisco indignazione nei confronti del programma condotta da Giletti”

 

“Non capisco l’indignazione di sepolcri imbiancati – ha aggiunto l’ex inquilino di Palazzo Santa Lucia – che negano l’evidenza o le legittime critiche fatte ieri nel programma condotto da Giletti. Napoli ha tanti problemi irrisolti e – sottolinea Caldoro – negarlo significa non amare la città”. Per Caldoro: “C’è una brutta abitudine che prende corpo e che mi preoccupa seriamente. In certi osservatori ed in gran parte della politica vince la tendenza a negare le questioni. È la più facile delle soluzioni – ha spiegato l’ex Presidente – per la classe dirigente che non sa e non vuole affrontare le questioni vere. Napoli, più di altre realtà del Sud, ha un handicap pesante. Ha una grande parte della classe politica che si divide in due: quelli che negano i problemi e quelli che li cavalcano per goderne i benefici a breve. È l’incapacità che diventa regola per intercettare l’ondata populista”.

“Serve ed è necessario un approccio riformatore. Governare i mille problemi, non negarli, affrontarli con proposte coraggiose ed anche impopolari nel medio termine. Così – conclude Caldoro- riparte Napoli ed il Sud”.