Calcio Napoli Empoli

La carica dei 5 gol all’Empoli per affrontare a testa alta il Psg

La vittoria contro i toscani riporta il successo in campionato per gli azzurri di Ancelotti, rilanciati e pronti ad affrontare il fondamentale impegno di Champions

Calcio Napoli Empoli una vittoria per trovare la giusta carica in vista dell’impegno in Champions contro il Paris Saint-Germain.

Calcio Napoli Empoli | Il Napoli rivoluzionato dal massiccio turnover, data l’assenza in campo dal primo di minuto di giocatori come Milik, Callejon, Allan, Albiol, Hamsik, Mario Rui e Ospina, si è dimostrata la solita squadra coesa e compatta in grado di gestire la partita sin dai primi minuti, battendo un ottimo Empoli 5-1.

Dato il difficile impegno che gli azzurri dovranno affrontare martedì 6 novembre contro il Paris Saint-Germain, Ancelotti si è visto costretto a rivoluzionare la squadra. Onde evitare affaticamenti e infortuni che avrebbero potuto condizionare la partita di Champions League.

La paura alla vigilia della partita di ieri sera era quella di vedere un Napoli stravolto, distratto e con la testa già indirizzata all’impegno internazionale, dal quale dipendono le sorti del cammino della squadra azzurra in Champions. Così non è stato. Nonostante i cambi, la compagine azzurra è stata cinica, mai sprecona e subito in grado di mettere la partita in discesa grazie alla rete di Insigne al 9’. Dopodiché ha saputo subire bene il pressing empolese, fino a raddoppiare al 38’ grazie al primo dei tre gol di Mertens.

Un inizio di secondo tempo stentato

calcio napoli empoli mertensAl rientro dagli spogliatoi però, la squadra di Ancelotti ha avuto un calo di tensione. E’ apparsa visibilmente leziosa e deconcentrata, al punto da subire la rete di Caputo al 58’. Gol che ha fatto riprendere fiducia alla squadra di Andreazzoli e ha complicato la situazione, portando qualche spavento alla tifoseria partenopea. Sei minuti più tardi, al 64’, però, è ancora Mertens a riportare il Napoli avanti di due misure, per poi ritornare a gestire la gara come nel primo tempo. Azzerando, così, le possibilità dell’Empoli di ritornare in partita. Fino allo straripare degli ultimi minuti, portando il risultato a 5-1 grazie al gol di Milik, appena entrato, e alla terza marcatura della serata di Mertens.

Ben 366 giorni dopo quella partita contro il Manchester City, che lo vide rompersi il legamento crociato, questa sarebbe potuta essere anche l’occasione del ritorno in campo di Ghoulam. Ancelotti però ancora non lo reputa in condizione, nonostante da un mese  l’algerino si alleni col gruppo senza problemi. Agli azzurri, però, urge necessariamente un altro terzino sinistro oltre a Mario Rui. Sopratutto in questo periodo di impegni ravvicinati. Hysaj, spostato a sinistra, ha dimostrato anche ieri, in una partita decisamente poco impegnativa, di andare spesso in difficoltà, come punto debole della retroguardia.

Quella con l’Empoli resta, in ogni caso, una vittoria che, dopo il pareggio contro la Roma, inietta coraggio e morale. Accompagnano i partenopei alla sfida di martedì carichi, motivati e con la consapevolezza dei propri mezzi. Ma, soprattutto, di potersela giocare con chiunque.

Carlo Di Biase.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *