Calcio femminile: disastro azzurre, 7-0 a Verona

Disfatta del Napoli femminile a Verona, un 7-0 clamoroso

Dopo lo stop per la nazionale, il campionato di Serie A femminile riparte per il suo rush finale. Trasferta amarissima per le partenopee che cadono in quel di Verona con un pesante 7-0. Questo era un match davvero insidioso per il Napoli che ha dovuto fare a meno della squalificata Manuela Rapuano e delle febbricitanti Eleonora De Palmas e Raffaella Giuliano. La netta sconfitta può essere addolcita dalle altrettante debacle di Perugia, Inter e Como che lasciano così invariate le chance di play-out per le azzurre.

Palo di Pirone, poi Verona dilaga

Partita che sembrava potesse avere una svolta positiva quando le azzurre colpiscono un palo con Valeria Pirone, dopo soli 5 minuti di gioco: l’attaccante, in contropiede, è stata prima fermata e poi, sulla respinta del portiere, ha colpito un legno clamoroso. Occasione importante che poteva dare un’ulteriore scossa alla squadra ma, al 17 minuto, sono le scaligere che passano in vantaggio con Di Criscio. Le ragazze di Paesano mostrano di poter essere pericolose in contropiede ed è ancora Pirone che sfiora il pareggio con un tiro centrale. A pochi minuti dalla fine del primo tempo, doccia gelata per le partenopee che subiscono il raddoppio dei veneti con Lagonia.

All’intervallo è 2-0 Verona ma le azzurre hanno dimostrato di poter riprendere la partita. Pronti via, parte la seconda frazione di gioco e subito (48′) il Verona sigla il 3-0 che taglia le gambe alla Carpisa: ancora Lagonia che sigla una splendida doppietta che consente poi, alle veronesi, di poter dilagare nel finale di tempo. Il match termina con un larghissimo e pesante 7-0.

Le dichiarazioni del tecnico Paesano

Il tecnico delle azzurre scoraggiato al termine del match: “I valori in campo erano diversi – spiega il tecnico, Mimmo Paesano -. Abbiamo provato a fare del nostro meglio ma il campo dice sempre la verità. Siamo inferiori alle squadre di prima fascia, è troppo difficile fare punti in partite come queste”.

Il Napoli calcio femminile dovrà subito dimenticare questa sfida e rilanciarsi in campionato, in casa, contro un’altra forza di questo torneo: la Torres, recupero della settima giornata del girone di ritorno. Sarà sicuramente una partita molto difficile ma almeno in casa si deve fare di più. Adesso è vietato sbagliare.