Cagliari-Napoli, Benitez: “Sant’Elia trasferta difficile. Siamo pronti per la gara” (VIDEO)

In sala stampa al centro sportivo di Castel Volturno, il tecnico degli azzurri ha parlato della gara di Cagliari

di Eduardo Desiderio

Prima delle feste natalizie e del meritato riposo, il Napoli di Rafa Benitez, nell’anticipo di domani sera alle ore 20.45, affronterà al Sant’Elia il Cagliari di Diego Lopez. Gli azzurri (privi di Cannavaro influenzato) giocheranno contro una squadra ostica e in cerca di punti salvezza ma dovranno scendere in campo con concentrazione e forte agonismo, al fine di conquistare una vittoria importante e chiudere in tutta serenità il 2013. Al centro sportivo di Castel Volturno Rafa Benitez ha parlato della trasferta di Cagliari.

L’ultima gara dell’anno potrà cambiare cio’ che è stato fatto fino ad ora? “Credo di no, perchè abbiamo fatto 12 punti in Champions, in campionato dopo 5 mesi l’andamento è stato positivo e mi auguro vada sempre meglio. Tutti gli allenatori aspettano qualche regalo in chiave mercato. Non è facile, i giocatori che abbiamo sono importantissimi ma stiamo lavorando sia nel caso venisse qualcuno sia nel caso non arrivasse. Sappiamo che dobbiamo migliorare la fase difensiva, abbiamo lavorato questa settimana e ho fiducia nella squadra”.

Il Napoli subisce troppi gol, un po’ come in Inghilterra e in Spagna. Si puo’ vincere in Italia rischiando di più? “Chiaramente si puo’ vincere così ma l’equilibrio è la chiave di gioco, creare un equilibrio tra i giocatori in campo. Abbiamo quattro cinque giocatori che giocano dietro la punta, per me è importante ma difficile per voi che non potete sapere chi gioca. C’è chi è più propenso alla fase difensiva, chi meno. Ma è importante per mantenere un equilibrio in campo”.

Con che spirito il Napoli affronterà il Cagliari domani? “Sappiamo che è una gara difficile anche perchè si avvicina il Natale. I ragazzi hanno fatto un buon allenamento, da questo punto di vista siamo preparati ma coscienti del non facile impegno in trasferta”.

E’ possibile vedere ancora Reveillère in campo? “Dobbiamo decidere chi sta bene e chi puo’ far la differenza in campo. Reveillère non giocava da quttro, cinque mesi”.

Quali ruoli cercate per il mercato di gennaio? “Sicuramente giocatori di qualità, che possano dare un apporto fondamentale a questa squadra. Non dico nè il nome nè il ruolo. Per migliorare la rosa ci vogliono calciatori che capiscono di calcio. Preferisco prenderne uno di livello che puo’ aiutarci tanto”.

Rafael ha preso fiducia nelle ultime gare. Giocherà lui oppure Reina? “Pepe sta bene, si è allenato ma decidiamo sempre domani. Rafael ha fatto bene in queste partite, adesso bisogna parlare con loro e con il preparatore dei portieri per vedere chi sta meglio”.

Ha qualche rimpianto per questi 5 mesi? “Sicuramente qualche partita non è andata come volevamo, alla fine dobbiamo valutare il bilancio ed è positivo”.

Come è cambiata la mentalità della squadra in questa prima parte di campionato? “La mentalità che abbiamo tutti adesso è importante. Un pareggio sembra non essere un risultato positivo e il fatto di voler andare a vincere sempre dipende da noi ed è indice di una crescita e di una maturazione in atto”.

E’ sempre rispettoso verso la classe arbitrale: è questione di stile? “Arbitrare una partita è difficilissimo, ho sempre pensato così e il rispetto per l’arbitro è una costante, anche a Madrid sono cresciuto con questa idea. Qui in Italia sembra che dire qualcosa prima o dopo influenzi l’arbitro, in Inghilterra se succede la federazione ti fa una multa. Fare l’arbitro non è facile, ma anche lui è un professionista e lavora come noi”.

E’ previsto lo scalo delle marcature in difesa? “Noi non facciamo niente di diverso rispetto alle altre squadre che giocano con il nostro modulo. La cosa importante è sapere che tutti gli allenatori lavorano sulla fase difensiva e offensiva, ma bisogna sempre migliorare”.

Vuole fare gli auguri a tifosi del Napoli? “Certo. Tanti auguri a tutti i tifosi del Napoli, aspettiamo il prossimo anno fiduciosi che andrà sempre meglio”

20 dicembre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *