allerta meteo

Il cadavere di un sub trovato nelle acque adiacenti Castel dell’Ovo a Napoli

Ritrovato il cadavere di un sub nelle acque di Napoli, in prossimità di Castel dell’Ovo. Due le ipotesi al vaglio degli investigatori

Nella acque di Napoli, in prossimità di Castel dell’Ovo, è stato ritrovato il corpo senza vita di un sub. A dare l’allarme i suoi compagni di pesca

Il cadavere di un sub è stato rinvenuto in prossimità degli scogli nelle acque adiacenti Castel dell’Ovo, a Napoli. L’uomo, un napoletano di 66 anni, era impegnato in una battuta di pesca sotto costa con altri tre amici quando è stato colto molto probabilmente da un malore.

 

Trovato il cadavere di un sub: due le ipotesi al vaglio degli investigatori

sub
Ritrovato il cadavere di un sub nelle acque di Napoli

Sono stati gli stessi compagni di pesca a dare l’allarme, ma quando sul posto sono giunti i sanitari del 118 per l’uomo già non c’era più niente da fare. Sul posto, oltre al 118, ci sono vigili del fuoco, carabinieri, sommozzatori e Guardia Costiera. Due le ipotesi al vaglio degli investigatori: quella del malore fulminante appunto. E quella di una onda grossa che potrebbe aver travolto l’uomo – presumibilmente già in affanno – spingendolo contro gli scogli e determinandone la morte. Si spiegherebbero così le numerose ecchimosi trovate sul corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *