Cadavere nel Parco del Vesuvio: ecco chi è la vittima

Cadavere nel Parco del Vesuvio: il ritrovamento è avvenuto questa mattina, in una zona centrale del parco alle pendici del Vesuvio. Ecco chi è e come è morto

Vittorio Iaccarino, 41enne residente a Terzigno, scomparso da 12 giorni, è stato trovato cadavere in un crepaccio alle pendici del Vesuvio, nel Parco regionale del Vesuvio, in località Ottaviano. La scomparsa dell’uomo era stata denunciata dai familiari alle forze dell’ordine il 29 gennaio scorso e seguita, a partire dal 4 febbraio, dalla nota trasmissione televisiva della Rai “Chi l’ha visto?“.

Vittorio Iaccarino: scoperto il cadavere nel Parco del Vesuvio

Sulla base delle dichiarazioni dei militari dell’Arma dei Carabinieri che stanno eseguendo le indagini, il cadavere è stato scoperto all’interno del Parco regionale del Vesuvio, nei pressi dell’area riconosciuta come il piazzale dell’ex rifugio “La Marca”, una zona disabitata e centrale del parco naturale. L’esame clinico ha segnalato come il cadavere dell’uomo non riportasse ferite o lesioni che facessero pensare a una morte violenta per omicidio.

Cadavere nel Parco del Vesuvio: ritrovamento e ipotesi sulla morte

Molto probabilmente la morte è avvenuta 24 ore prima del ritrovamento da parte di una guida turistica, e per cause naturali. L’ipotesi è che il 41enne si sia perso all’interno del Parco durante una passeggiata nella fitta vegetazione e che sia morto per il freddo di questi giorni.

Guarda Il Vesuvio dall’occhio del drone: un’emozione unica (VIDEO)