Bus in scarpata: il pm chiede dieci anni per l’ad di Autostrade per l’Italia

Il pm chiede dieci anni per l’ad di Autostrade per l’Italia e altri dirigenti della società, imputati nel processo per la strage del bus del 28 luglio 2013

Dieci anni di reclusione per omicidio colposo plurimo e disastro colposo: questa la condanna richiesta dal Procuratore capo di Avellino, Rosario Cantelmo, per Giovanni Castellucci, attuale ad di Autostrade per l’Italia e altri undici dirigenti e dipendenti della società, imputati nel processo per la strage del bus in cui il 28 luglio del 2013 persero la vita 40 persone, precipitate dal viadotto “Acqualonga” dell’A16 Napoli-Canosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *