Bruciano rifiuti speciali: tre persone arrestate nel napoletano

Padre e figlio, in compagnia di un cittadino della Costa d’Avorio noto alle forze dell’ordine, fermate mentre bruciavano rifiuti speciali

Padre e figlio, in compagnia di un cittadino della Costa d’Avorio già noto alle forze dell’ordine e senza fissa dimora, stavano bruciando rifiuti speciali, ma sono stati sorpresi dai carabinieri e arrestati.

 

Bruciano rifiuti speciali: sequestrata area

E’ accaduto a Varcaturo, sul litorale in provincia di Napoli, dove i tre erano intenti a bruciare materiali di risulta, scarti di lavorazione di carpenteria ma anche plastica, pannelli coibentati e lamiere. L’area, un deposito di materiale all’interno di un appezzamento di terreno in via Grotta dell’olmo, è stata sequestrata. Per spegnere l’incendio è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *