Bricocenter, 14 lavoratori licenziati

Ancora una storia, che coinvolge i lavoratori. La filiale del Bricocenter di Mugnano, che fa parte del Gruppo Adeo’, che accorpa anche la Leroy-Merlin ni e il Bricoman, ha deciso di chiudere, licenziando 14 lavoratori, con contratto a tempo determinato, di eta’ compresa tra i 40 ed i 50 anni, per cui appartenenti ad una fascia, di non facile ricollocabilita’, nel mondo del lavoro. La filiale Bricocenter di Mugnano, ha deciso di chiudere per crisi economica. L’ undici febbraio, i 14 dipendenti licenziati, hanno deciso di occupare il magazzino del Bricocenter, in attesa di poter comprendere le reali motivazioni dell’ azienda, considerato che il Gruppo Adeo’, e’ tra i piu’ forti, e la stessa Leroy Merlin, che fa parte del gruppo, ha tre filiali nel giro di 8 km e ne prevede altre due nell’area metropolitana di Napoli entro il 2012 , come dimostrano le inserzioni di ricerca-personale, pubblicate sugli appositi giornali.
Roadtv Italia, ha incontrato, il responsabile del punto Brico di Mugnano, Luigi Ferrara, che non ha voluto essere ripreso dalle telecamere, ed ha dichiarato che il Gruppo Adeo’ versa in difficolta’ economiche, per cui prevista la chiusura, ha messo i lavoratori la cassa integrazione, proponendo loro l’ eventuale trasferimento in sedi del nord. Il 27 febbraio , si incontreranno con l’ azienda, per poter chiarire la questione. Abbiamo incontrato Biagio Vallefuoco e Pasquale De Rosa , due dei dipendenti licenziati, che si sono fatti portavoce di tutti gli altri.

di Anna Copertino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *