Bottino di 300 euro: un senegalese lo trova e lo porta in caserma

Un cittadino senegalese trova un bottino di 300 euro in un portafogli perduto al centro di Napoli e lo riconsegna in caserma. Era di una donna italiana

L’onestà ancora esiste e lo ha dimostrato oggi un cittadino senegalese riconsegnando alle forze dell’ordine un portafogli con un bottino di 300 euro all’interno. È successo a Napoli, in pieno centro, dove Aliou C.N, un senegalese 32enne con permesso di soggiorno valido fino al prossimo aprile 2015, stava passeggiando finché non si è imbattuto in un portafogli smarrito contenente documenti, carte di credito e denaro in contanti per una somma di 300 euro. L’uomo, senza pensarci due volte, ha subito deciso di consegnare tutto nella Caserma dei Carabinieri più vicina.

Bottino di 300 euro consegnato alla legittima proprietaria

All’interno del portafogli smarrito, i carabinieri a cui è stato consegnato hanno ritrovato, oltre ai documenti del proprietario, anche un numero di telefono. L’oggetto apparteneva ad una donna, una turista italiana in visita a Napoli, che aveva già presentato una denuncia di smarrimento nella quale aveva già elencato esattamente il contenuto del portafogli. La turista, dopo aver ricevuto indietro i suoi averi, ha chiesto ai carabinieri se fosse possibile regalare i soldi ritrovati ad Aliou C.N: le forze dell’ordine, però, hanno detto di non poterlo fare ma che lei avrebbe potuto contattarlo e farlo di persona. Il senegalese, dal canto suo, aveva già informato tutti che gli sarebbe bastato un “grazie” e che non vuole assolutamente una ricompensa in denaro.