Botti illegali, 15 quintali sequestrati e un arresto a Napoli

Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale Sezione Volanti hanno arrestato Luigi Cozzolino,55 anni, responsabile del reato di detenzione di botti illegali

Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale Sezione Volanti hanno arrestato a Napoli Luigi Cozzolino, di 55 anni, responsabile del reato di detenzione di artifici pirotecnici e botti illegali. L’uomo è stato sorpreso ieri pomeriggio in alcuni locali di via Cupa Gerolomini dove sono stati rinvenuti 54 pacchi in cartone contenenti manufatti pirotecnici e giochi con una massa attiva di 150 kg appartenenti sia alla V (libera vendita) che alla IV categoria (quest’ultimi sono quelli non detenibili né commerciabili senza le prescritte licenze).

 

Botti illegali, ieri sequestrato materiale pirotecnico su bancarelle incustodite

Con l’intervento degli artificieri della Polizia è stato effettuato un secondo ritrovamento in un altro locale dove sono stati scoperti altri prodotti pirotecnici con una massa attiva di 148 kg; trovati in particolare 180 “Tronetti” e 125 “Cobra”. Complessivamente gli agenti hanno sequestrato circa 15 quintali (300 kg sono di massa attiva) di prodotti pirotecnici che hanno fatto scattare l’arresto del Cozzolino che stamani è in attesa del giudizio direttissimo. Sempre ieri, le volanti hanno sequestrato altro materiale pirotecnico in due bancarelle lasciate incustodite.