de Magistris

Bomba davanti alla pizzeria Sorbillo, de Magistris: “attendo da Salvini le forze promesse”

Le parole del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, dopo l’esplosione della bomba carta avvenuta questa mattina alle 2 davanti alla pizzeria Sorbillo

Le parole del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, dopo l’esplosione della bomba carta avvenuta questa mattina alle 2 davanti alla storica pizzeria Sorbillo in via Tribunali.

Siamo ancora in attesa delle forze di polizia che per due volte il ministro dell’Interno venuto a Napoli aveva promesso, ma che io non ho ancora visto se non nelle occasioni in cui qualche autorevole esponente del governo ci fa visita“. Non rinuncia a una stoccata polemica, il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, commentando la bomba carta che questa mattina alle 2 ha provocato danni alla pizzeria Sorbillo in via Tribunali.

 

Bomba davanti alla pizzeria Sorbillo, de Magistris: “questi criminali non passeranno. Si devono arrendere”

de Magistris
Gino Sorbillo dopo l’esplosione della bomba carta davanti alla storica pizzeria

Ho chiamato Gino al quale ho espresso la vicinanza e solidarietà mia e della stragrande maggioranza dei napoletani, che è fatta di persone perbene – aggiunge – questi criminali non passeranno. Si devono arrendere. Il riscatto di Napoli passa attraverso l’onestà, la cultura e la ribellione a ogni forma di violenza. Ovviamente la solidarietà che io oggi esprimo a Sorbillo in modo forte, la estendiamo a tutti gli imprenditori, gli operatori commerciali, le persone che quotidianamente sono vittime di una violenza che tutti insieme dobbiamo contrastare“.

 

 

Sorbillo | Matteo Salvini risponde a Luigi de Magistris

Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini sarà venerdì nel Napoletano. “Rispondo a de Magistris – ha detto in una nota – con i fatti e non con le parole: Napoli potrà assumere più personale della polizia locale, sta già beneficiando di rinforzi per polizia e carabinieri, ha ottenuto fondi per la videosorveglianza e grazie al decreto sicurezza ha ottenuto maggiori risorse, una norma ad hoc per rottamare i motorini sequestrati e più poteri per ordine pubblico e sgomberi. Evidentemente il sindaco non se ne è accorto o non l’ha capito: è troppo concentrato a coccolare centri sociali e clandestini“.

Ci aspettiamo risultati concreti e importanti“. Così il governatore della Campania, a margine di un evento a Napoli, ha risposto ai cronisti sulla visita di venerdì del ministro dell’Interno, Matteo Salvini, dopo la bomba esplosa davanti alla pizzeria “Sorbillo“, a via Tribunali (Napoli). De Luca chiede “attenzione giusta per questi fenomeni” e “un rafforzamento delle forze di polizia e molto delle attività di intelligence di investigazione per capire come si sviluppa, in che forme, il fenomeno camorristico nei nostri territori” conclude.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *