La Bohèmeville della Bidonville

Alla Fiera del baratto e dell’usato 2014 rivive la “Bohème”

All’ingresso della Mostra d’Oltremare sembra di essere catapultati direttamente nell’atto I de “La Bohème” di Puccini. Gli artisti della Bohèmeville infatti tantano di riprodurre la mansarda dell’opera omonima con uno spazio trapezoidale sul quale sono esposte le loro opere: dipinti, disegni e sculture realizzati da un’équipe di artisti vari e originali.

La Bohèmienne alla Fiera del baratto e dell’usato.

Nella pseudo-mansarda bohèmienne non ci sono solo i pittori, filosofi, poeti e scultori della famosa opera, ma anche i visitatori della Fiera del Baratto e dell’Usato, gente comune e bambini disposti a divertirsi coi colori, con la creta e coi pennelli, con l’aiuto dei dieci artisti organizzatori della Boèmeville. Il loro intento è infatti quello di coinvolgere nell’esperienza artistica anche chi artista non è, lasciandogli un ricordo bohèmienne colorato, divertente, ma soprattutto Creativo.