“Boccioni-Palizzi”, tempo di bilanci tra progettualità e didattiche a distanza

Il cuore pulsante dell’arte e della cultura a Napoli, in presenza e a distanza

Il cuore pulsante dell’arte e della cultura a Napoli, in presenza e a distanza

di Massimiliano Craus

Conclusi l’anno scolastico e la Festa della Musica 2020 si parte con i bilanci tra progettualità e didattiche a distanza. Un mare magnum di iniziative che l’istituzione scolastica “Boccioni-Palizzi” di Napoli ha superato brillantemente nonostante le oggettive difficoltà delle restrizioni da covid-19 e la privazione delle consuete attività laboratoriali. Il liceo artistico, coreutico e musicale diretto da Paola Guma ha retto l’onda d’urto, improvvisa e traumatica, che ha messo in crisi tante istituzioni pubbliche e private ma mai il talentuoso organico di docenti e giovani artisti delle due sedi di via Nuova Agnano e piazzetta Demetrio Salazar.

Tutti impegnati a portare avanti a distanza iniziative artistiche e culturali a tutto tondo, proprio come nelle corde di un liceo dalle molteplici sfaccettature. Del resto la preside Paola Guma, il vicario Giacomo D’Alterio e la responsabile dell’inclusione Rosaria Normanno sono stati chiamati a rendicontare tutto il lavoro al cospetto di encomi di merito piovuti al cospetto dell’Ufficio Scolastico Regionale, quest’anno ancor più che del passato!

Tutto giustificato e comprovato dalla capacità di reinventarsi artisti in ogni momento, ivi compresi quegli ottanta talenti diversamente abili e speciali seguiti ogni giorno in presenza ed a distanza. Ed a maggior ragione in piena emergenza covid-19, come spiegato dalla referente Rosaria Normanno: “abbiamo lavorato alla realizzazione dell’area di lavoro virtuale Inclusiv-Art alla quale hanno avuto accesso i docenti di sostegno che seguono gli alunni diversamente abili impegnati in programmazioni per obiettivi differenziati, gli assistenti all’autonomia e alla comunicazione ed i genitori degli alunni stessi. A questi, quindi, è stata data la possibilità di lavorare su un tema unico operando in modo originale e con procedure personalizzate realizzate con la collaborazione attenta e professionale degli insegnati di sostegno e degli assistenti specialistici. 

Giornalmente sono state proposte attività  dal lunedì al venerdì. Le attività si sono caratterizzerate per contenuti variegati, allo scopo di riuscire ad intercettare le competenze, gli interessi e le capacità della platea studentesca interessata. Gli argomenti affrontati sono stati eterogenei, tra i quali il diventare autonomi, la cucina, l’ora mi racconto, il music lab, il ciack si gira, il giardinaggio, il laboratorio creativo ed il laboratorio teatrale.” Senza dimenticare l’ultimissima partecipazione dei baldi giovani diretti da Paola Guma, e coordinati anche a distanza dal vicario Giacomo D’Alterio, alla Festa della Musica con la partecipazione di musicisti e di ballerini, unici tra gli undici licei ad indirizzo musicale della nostra regione.

Un impegno che ha prodotto un programma all’altezza della tradizione del “Boccioni-Palizzi”, cominciando con “Fantasia in Fa minore per flauto” di Telemann con Roberta Sepe, passando per “Corrente dalla II Suite per violoncello” di Bach con Fabiana D’Auria e chiudendo con “Fantasia VII Allegro” di Telemann con Lorenzo Marrone, e la partecipazione dei ballerini Bernadette Mascolo e Mirko Melandri, coordinati nella fattispecie da Annamaria Di Maio e Chiara Mallozzi.

Ma la scuola è stata un tourbillon di iniziative, tra cui ci piace sottolineare la collaborazione con l’Istituto dei Tumori di Napoli “Pascale” nell’ambito del progetto “Vestiti per la ricerca” con l’artista Alessandro Ciambrone e la partecipazione di Bianca Stranieri e Francesca Meglio. In questa occasione sono stati creati ed indossati abiti per sostenere la ricerca e vestire per un giorno dottoresse ed infermiere del nosocomio napoletano. E poi tanti altri progetti come il video realizzato a conclusione del progetto “I tesori nascosti della Campania, con la guida di Chiara Mallozzi ed Aldo Fiorillo e l’encomio dell’USR Campania.

Così come i percorsi di PCTO non si sono fermati e il referente Giacomo D’Alterio ha coordinato molte attività tra cui quella con Intesa San Paolo (Gallerie d’Italia, Palazzo Zevaglios), con una manifestazione finale del 18 maggio scorso. L’istituto ha rafforzato il ruolo di prestigio in ambito artistico confermandosi tra i finalisti del concorso Nazionale NEW Design a cura della Direzione Generale per gli Ordinamenti scolastici e del sistema valutazione della scuola,  e della III Biennale dei licei artistici con l’indirizzo Design dei  metalli e Oreficeria con il contributo dell’indirizzo design della Ceramica.

Il video realizzato dagli alunni della sezione musicale, guidati da Riccardo Del Prete, è stato selezionato dal MIUR per inviare gli auguri di Pasqua 2020 a tutte le scuole italiane. Dal 25 al 30 maggio, per il percorso “Desiderio d’arte” organizzato dall’USR Campania, il liceo ha partecipato con una mostra virtuale di prodotti artistici realizzati in questo periodo di DAD.

L’apertura del Museo Artistico Industriale al pubblico, prevista per il 9 maggio è posticipata al prossimo anno. Sono state restaurate altre opere e un video, presente sul sito e realizzato da Aldo Fiorillo e Bianca Stranieri che documenta il lavoro svolto e propone una visita virtuale al museo della sede Palizzi. Proprio come una matrioska che cela le molteplici anime del “Boccioni-Palizzi”, cuore pulsante dell’arte e della cultura in città, in presenza ed a distanza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *