Blitz a Ponticelli, sequestrate armi e munizioni della camorra

Il ritrovamento nel quartiere napoletano, all’interno di un’intercapedine nel lotto “zero”

La guardia di finanza di Napoli ha sequestrato nel lotto “zero”, nel quartiere napoletano di Ponticelli, 3 pistole e 48 cartucce occultate all’interno di un’intercapedine. In particolare i “Baschi Verdi” del Gruppo Pronto Impiego, mentre percorrevano via Cleopatra, hanno notato un gruppo di soggetti che, alla vista delle pattuglie, si è dileguata in direzioni diverse. L’attenzione dei finanzieri si è concentrata su 2 soggetti che hanno fatto perdere le loro tracce accedendo frettolosamente all’interno del vano scala di uno stabile situato nelle vicinanze.

Al termine della perlustrazione del primo piano del palazzo, le Fiamme Gialle hanno scoperto in un’intercapedine semichiusa da una porticina di alluminio degli involucri contenenti 3 pistole con matricola abrasa, di cui 2 già complete di caricatore rifornito e colpo in canna, e 48 cartucce. Sono state rinvenute, nello specifico, una pistola modello “issc m22” e relativo caricatore rifornito con otto cartucce calibro 22; una pistola modello “beretta 15”; una pistola con marchio “tanfoglio” e relativo caricatore rifornito con 6 cartucce calibro 9×21; 34 cartucce sfuse calibro 22. Sono in corso accertamenti per individuare i fuggitivi e verificare se le armi siano state usate in fatti di sangue e/o intimidazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *