Il biocidio dell’Italia: sequestro di rifiuti speciali in Puglia

Il biocidio è anche in Puglia

di Redazione

Cittadini e comitati lo dicono da tempo: il biocidio e lo sversamento illecito di rifiuti tossici non sono appannaggio esclusivo della regione Campania. A confermarlo anche il sequestro operato nella giornata di ieri dalla Guardia di Finanza in Puglia.

Un’area di 23mila metri quadri in provincia di Foggia era, infatti, utilizzata per sversare rifiuti speciali di ogni sorta, in particolare pneumatici e lastre di eternit. I militari della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Manfredonia hanno scovato gran parte dei materiali in grotte ed anfratti – di cui il territorio è naturalmente costituito – che, probabilmente, sarebbero stati chiusi a breve per celare il reato commesso.

L’Arpa Puglia sta già provvedendo alla catalogazione dei rifiuti e all’analisi del rischio inquinamento, al fine di valutare gli opportuni interventi di bonifica da mettere in campo sul vasto territorio. La scoperta della discarica abusiva è avvenuta dopo una serie di perlustrazioni ad opera delle Fiamme Gialle, che erano state allertate in merito alla presenza di rifiuti speciali nell’agro di Manfredonia. Sono in corso indagini per individuare i colpevoli di questo ennesimo reato di inquinamento ambientale.

22 novembre 2013

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *