Napoli Dinamo Mosca

Napoli Dinamo Mosca. Benitez: Dinamo squadra forte. Cherchesov: siamo qui per vincere

Le dichiarazione di Benitez prima di Napoli Dinamo Mosca: “Dinamo squadra forte. Ho fiducia nei miei uomini, bisogna solo gestire meglio le partite”

Benitez: “Dinamo squadra forte. Ho fiducia nei miei uomini, bisogna solo gestire meglio le partite”

Napoli Dinamo Mosca

Dopo l’amaro pareggio contro l’Inter al San Paolo, il Napoli di Rafa Benitez affronta domani, alle ore 21.05, la Dinamo Mosca nella gara valida per gli ottavi di Europa League: una sfida importante per gli azzurri che, tra le mura amiche, dovranno cercare di assicurarsi un netto vantaggio in vista della gara di ritorno in Russia. Al centro sportivo di Castel Volturno, il tecnico Benitez ha parlato della gara di domani.

Dinamo Mosca in ottima forma “E’ una squadra che ha giocatori di qualità, soprattutto in attacco, con centrocampisti di corsa e difensori grintosi” ha esordito il ct del Napoli. “Se giochiamo come contro l’Inter, sono fiducioso di fare risultato. Dobbiamo affrontare la partita con molto rispetto, la Dinamo ha tanta qualità”.

Napoli sotto esame“Sono soddisfatto della mia squadra, giochiamo ancora ad alta intensità, dobbiamo solo migliorare per gestire la situazione degli ultimi minuti. Domani mi aspetto un Napoli che aggredisce e gioca ad alta intensità come contro l’Inter. Possiamo vedere una squadra che ha fiducia in se stessa”.

Addio Napoli “A Gennaio ho detto che parlerò ad Aprile. Il mio futuro ancora non è deciso, sono molto contento di stare qui e devo parlare con tutto lo staff. Ad oggi non ho nessuna offerta, penso soltanto alla partita di domani contro la Dinamo”.

Napoli favorita in Europa League “Io non scommetto. Ho solo fiducia nel nostro lavoro, credo che la partita contro la Dinamo Mosca sia molto difficile e quindi dobbiamo concentrarci su questa partita. Prima la Dinamo, poi guardiamo avanti”.

Obiettivi possibile “Io dico sempre: spalla a spalla, tutti uniti. Soltanto così possiamo andare avanti. Ho letto di un cambio, contro l’Inter, tra Callejon e Mesto. Nel primo tempo, l’Inter è stata per il 19% nella nostra area, così come anche nei primi 20 minuti del secondo. Se si parla di cambi, vuol dire che ancora non abbiamo capito dove andare. Noi dobbiamo gestire meglio i minuti finali, ma la squadra gioca bene. Il mio obiettivo è il prossimo incontro, di volta in volta, su tutti i fronti”.

Mauro e le scuse “Sono un professionista, se devo fare un’ intervista la faccio, come sempre”.

Giocare per segnare o per non subire gol “Bisogna trovare equilibrio, attaccando e difendendo bene. Se alla squadra manca equilibrio, vuol dire che non è ancora matura al 100%. A me ovviamente piace fare gol e subirne pochi”.

Zuniga dal primo minuto “Dipende, perchè i calciatori infortunati hanno bisogno sempre di un po’ di tempo. Bisogna vedere come va la partita”.

Problema mentale “Se noi lavoriamo su di un obiettivo, come evitare un filtrante, e viene fatto quell’errore, è normale mi arrabbi. Ma la squadra gioca bene, crea occasioni, non subisce per 70 minuti. Rispetto all’ anno scorso siamo più equilibrati”.

Fonte Napoli 10

Video conferenza Cherchesov e Kokorin

Allenamento Dinamo Mosca allo stadio San Paolo