Beni Culturali, anche a Caserta è scontro tra comune e Soprintendenza

Anche a Caserta è scontro sui beni culturali

di Sara Di Somma

Caserta – “Good Luck, Caserta”, il gigantesco corno portafortuna di Lello Esposito è stato esposto davanti alla Reggia di Caserta per lanciare il “XIV Leuciana Festival Christmas Event Holy Voices”, festival di arte, musica e spettacolo che si tiene in città nelle festività natalizie. Ma l’installazione, voluta dal comune di Caserta, non piace nè alla Soprintendenza per i Beni Culturali nè ai cittadini. Ed è subito polemica.

Come accaduto a Napoli per piazza Plebiscito, anche per la Reggia di Caserta la Soprintendenza ha fatto sapere di non aver ricevuto alcuna comunicazione circa l’installazione e di non aver rilasciato alcuna autorizzazione al comune. Il sindaco Pio Del Gaudio ha, però, sottolineato l’intento provocatorio del progetto: “la nostra è una provocazione positiva – ha dichiarato – davanti alla facciata di uno dei nostri monumenti principali finora confinato a non essere elemento dell’economia della cultura cui tutti aspiriamo. Un’installazione temporanea, in immediata prospettiva nazionale e internazionale, per la quale sono auspicabili il dibattito e il confronto finora mancati alle esigenze di rilancio della nostra città”.

Insomma, un’installazione provocatoria, volta a puntare i riflettori sulla città, che augura buona fortuna perchè solo nella fortuna è concesso di sperare in mancanza di interventi per rilanciare il turismo e l’economia che gira intorno ai beni culturali ed architettonici della città. Un’iniziativa che, nonostante le recenti voci sul crollo avvenuto alla Reggia nella Cappella Palatina, non raccoglie neppure il plauso della cittadinanza: su Facebook si sprecano commenti che bocciano l’installazione di Lello Esposito, definendola un obbrobrio e una rovina per il panorama della Reggia di Caserta.

Intanto, il sindaco sostiene la sua opera, “richiamo nazionale e internazionale per Caserta”, ed afferma che resterà dinanzi alla Reggia almeno per l’intera durata della kermesse invernale. Tra l’altro, secondo Del Gaudio, la provocazione avrebbe pure funzionato: “il corno ha portato bene – ha scritto ieri su Facebook – Positiva riunione alla Reggia con la segretaria generale del Ministero dei beni culturali piombata a Caserta su sollecitazione dell’ottimo Ministro Bray dopo le mie pressioni del pomeriggio”.

9 dicembre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *