leo pari

BeHappy@NeapolitanTrips, Leo Pari in concerto sabato 9 luglio

La Rassegna “BeHappy@NeapolitanTrips” nasce dalla collaborazione tra l’Associazione culturale #BeQuiet ed il #NeapolitanTrips (con il contributo della libreria iocisto) con l’obiettivo di riproporre un vero e proprio viaggio nell’arte.

Titolo di quest’ultima serata: “Il racconto”
Colore di questa quinta ed ultima Serata: Arancione
Ingresso Euro 9 (Tessera Associativa + Consumazione)

Scaletta della serata

Ore 19.00: Presentazione della mostra fotografica “Faces and Tales”di Dario Toledo;
Ore 19.30: Presentazione del libro “Il giardino degli inglesi” di Vladimiro Bottone;
Ore 20.30: Concerto Leo Pari/(Riva Openig act)

Info sulla rassegna

Se l’ambizione del NeapolitanTrips è quello di essere il “primo villaggio turistico urbano”, il Be Quiet è il primo collettivo di cantautori Italiani che lavorano in maniera associativa al Teatro Bellini di Napoli per gli artisti. L’arte che lavora per dare spazio all’arte.

È proprio dalla cooperazione tra l’Associazione culturale BeQuiet, l’associazione NeapolitanTrips e il contributo della libreria iocisto che nasce la Rassegna “BeHappy in NeapolitanTrips” il cui scopo sarà quello di farvi immergere in un vero e proprio viaggio nell’arte attraverso una fusione di ironia e divertimento che avvicinerà persino i più pigri!

“BeHappy in NeapolitanTrips” ha visto il susseguirsi di circa 5 eventi finalizzati a connettere diversi mondi dell’arte che troppo spesso sono considerati inconciliabili con le esigenze “ludiche” del pubblico dei più giovani.

Lo scopo di ogni evento sarà quello di creare la giusta sinergia tra musica, fotografia e letteratura affinché artisti e pubblico possano incontrarsi in un vero e proprio “momento di scambio”. Per far si che ciò divenga possibile ogni evento, che avrà inizio alle ore 19.00 con l’aperitivo, sarà aperto dalla presentazione di un libro e di una mostra fotografica per concludersi con un’esibizione live di un nuovo cantautore Italiano.

Crediamo in una Napoli diversa, una Napoli che possa rinascere e mantenere il passo coi tempi sia da un punto di vista culturale che da un punto di vista umano; una Napoli internazionale lontana da tutti i luoghi comuni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *