Battibecco di Graziani a Goal show

Battibecco di Graziani a Goal Show: “Ho fatto la storia del calcio Italiano”

Battibecco di Graziani a Goal show? No semplicemente un malinteso chiarito dopo pochi minuti. “Ho fatto la storia del calcio italiano” questa è la frase risentita di Ciccio Graziani durante la trasmissione Goal Show condotta da Valter De Maggio. Un frase da condividere in quanto Graziani fa parte di quelle schiera di personaggi che possono essere definiti tranquillamente delle icone, che sono stati, prima in campo ed ora mediaticamente, dei protagonisti del calcio italiano

La frase nasce da un semplice malinteso nato tra il conduttore Valter De Maggio e Graziani, risentito dall’essere stato chiamato a partecipare alla trasmissione ai tempi della sua esperienza del Cervia e non per il suo indiscutibile palmares da calciatore e di campione del mondo. Naturalmente De Maggio si riferiva semplicemente al fatto di averlo conosciuto personalmente durante la sua esperienza al Cervia senza assolutamente voler sminuire il nostro “Ciccio nazionale“. Tutto qui null’altro, con chiarimento immediato tra i nostri due amici che con la loro professionalità e verve conducono ed infiammano la trasmissione più seguita sul Napoli calcio in assoluto, dati alla mano.

Durante la trasmissione è risultato molto Interessante il dibattito sulla possibilità di un cambio in panchina per il Napoli. Parte del palco era pro Benitez, come il sottoscritto ed il conduttore, e Graziani che, con alcuni ospiti, era pro Mihajlovic. La difformità di vedute si è amplificata dopo questo fraintendimento tra i due. E’ indiscutibile che Graziani rappresenti un patrimonio del calcio italiano, questo in sintesi quanto dichiarato da Valter De Maggio. Graziani è apparso fermo sulla sua posizione che lo vede sostenere la candidatura di Mihajlovic alla guida degli azzurri.

Una puntata che si accesa sulla discussione di un cambio d’allenatore ma soprattutto tra gli schieramenti che hanno voluto dire la loro senza risparmiare argomentazioni sulle caratteristiche del nuovo allenatore. La figura del nuovo mister, nata dalla puntata, vede tra le caratteristiche quelle del motivatore, della presenza di uno staff ben organizzato oltre naturalmente al necessario ed ulteriore sviluppo del settore giovanile con strutture e un organizzazione di maggiore rilievo.

Queste caratteristiche possono essere tranquillamente essere riscontrate nell’attuale allenatore Rafa Benitez che ha fatto chiare richieste al Presidente De Laurentiis in merito a nuove strutture e un implemento dell’organizzazione del Napoli, il cosiddetto business plan. Dalle recenti news sembra che i due si siano riavvicinati, se mai allontanati, e si stiano muovendo verso la costruzione di un Napoli vincente.

Naturalmente si è parlato della diffusione del brand Napoli e in anteprima è stata data la notizia ufficiale del nuovo sponsor tecnico del Napoli, la Robe di Kappa. La trasmissione condotta da De Maggio, coadiuvato da una competente Noemi De Falco, ha evidenziato l’attuale buon momento del Napoli e qualche rammarico per i troppi punti persi nella fase centrale del campionato, sopratutto in trasferta. Naturalmente l’attenzione va alle semifinali di Europa League che vedrà opporsi agli azzurri gli ucraini del Dnipro che aprirebbe la porta alla finale e alla Champions in caso di vittoria, naturalmente con tutti gli scongiuri del caso.