Bambina uccisa nel Beneventano: genitori trattenuti in caserma per 15 ore

Bambina uccisa nel Beneventano: genitori trattenuti in caserma per 15 ore

Bambina uccisa nel Beneventano: i genitori di Maria Ungureanu sono stati portati in caserma e trattenuti per circa 15 ore. Indagini a un punto cruciale

Bambina uccisa nel Beneventano. Sono stati ascoltati dai carabinieri di Cerreto Sannita (Benevento) per circa 15 ore, dalle 11,30 di ieri fino alle 2,10 di oggi, i genitori della piccola Maria Ungureanu, la bimba di 9 anni violentata e annegata, trovata senza vita nella piscina di un ristorante la notte tra domenica e lunedì scorsi.

 

Bambina uccisa nel Beneventano: le indagini sarebbero a un punto cruciale

Il giovane di 21 anni, anche lui ascoltato per circa tre ore dagli inquirenti, ha lasciato la caserma qualche ora prima. Secondo quando riferito dal suo legale, dell’indagato ha confermato in toto la versione dei fatti fornita in precedenza, ovvero che ha lasciato la bimba intorno alle 20 davanti alla chiesa di San Salvatore Telesino, dove è stato visto da alcune persone. Sempre secondo il legale, inoltre, le indagini sarebbero a un punto cruciale.