Bambina uccisa nel Beneventano, Daniel: "Non ho fatto nulla"

Bambina uccisa nel Beneventano, Daniel: “Non ho fatto nulla”

Bambina uccisa nel Beneventano, parla Daniel, il romeno indagato per l’omicidio della piccola Maria: “Non ho fatto nulla”

Bimba uccisa nel Beneventano.”Ho paura di andare in carcere perché sono innocente. A Maria non ho fatto nulla“. Queste la parole di Daniel, il giovane romeno indagato raggiunto nella giornata di ieri dall’ANSA nello studio del suo difensore, l’avvocato Giuseppe Maturo. Daniel ha ricostruito quanto accaduto quella sera sottolineando di non avere a graffi sul corpo e ciò a suo avviso dimostrerebbe che non e’ mai entrato nel resort dove e’ stato trovato il cadavere.

 

Bambina uccisa nel Beneventano: “Daniel non ha graffi come la piccola Maria”

La struttura e’ protetta da un muro di cinta molto alto e l’unico varco di accesso potrebbe essere un piccolo foro nella rete di recinzione, che non si sa quando è stato praticato. In quel varco può passare senza rimanere feritasolo una persona esile“. L’avv. Maturo fa notare che Daniel non ha graffi che “invece, come ho letto dalla stampa, sono stati evidenziati sul corpo di Maria”.