Autobus Anm vandalizzato per noia a Napoli: identificati 5 minori

Autobus Anm vandalizzato per noia a Napoli: identificati 5 minori

I cinque che hanno compiuto atti vandalici con un estintore su di un autobus Anm, secondo una nota dei carabinieri, appartengono a famiglie “tranquille”

Sono cinque e sono stati identificati dai carabinieri, gli autori di atti di vandalismo su un autobus Anm a Napoli. Si tratta di cinque minorenni, uno di 13 anni, quindi in età non imputabile. In una nota, le forze dell’ordine fanno sapere come provengano da famiglie cosiddette “tranquille”.

 

Tra i minorenni che hanno vandalizzato l’autobus Anm anche un 13enne non imputabile

Il fatto risale alle 19.30 dello scorso 20 febbraio, quando i cinque presero di mira un autobus del servizio di trasporto pubblico Anm momentaneamente in sosta nell’area di stazionamento di via Argine. Dopo aver forzato le porte idrauliche, si impossessarono di un estintore e decisero di cospargere di schiuma antincendio tutto il mezzo rendendolo così inservibile. La scena è stata ripresa dalle telecamerine dei sistemi di videosorveglianza.

Tranne il 13enne non imputabile, i militari hanno denunciato i ragazzini a piede libero alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Napoli in quanto ritenuti responsabili di concorso in danneggiamento aggravato e interruzione di pubblico servizio.