Autisti in stato di ebbrezza: la Polizia Municipale controlla la Movida partenopea

I controlli della Polizia Municipale sulla Movida napoletana: numerosi i giovani trovati positivi ai test su tasso alcolemico

di Redazione

Il colonnello Ciro Esposito della Polizia Municipale di Napoli ha predisposto una serie di controlli dedicati alla prevenzione e alla repressione della guida sotto l’influenza di sostanze alcoliche e psicotrope, a tutela in particolare dei giovani frequentatori della movida cittadina, effettuati dalla U.O. Radiomobile ed Infortunistica Stradale, diretta dal capitano Giuseppe Cortese.

La predisposizione dell’operazione che viene ormai assicurata con regolarità, ha visto impiegato uomini, mezzi e risorse tecnologiche e si rende necessaria dal verificarsi di incidenti stradali con conseguenze spesso drammatiche come avvenuto negli ultimi fine settimana, in conseguenza di una guida scorretta determinata dall’assunzione di sostanze proibite.

In particolare, nel territorio di competenza del Comune di Napoli, è stato accertato che in diversi sinistri stradali, con conseguenze serie per le persone, i conducenti avessero fatto uso di alcol e/o droga durante la guida.

Tra venerdì 14 e sabato 15 Febbraio sono state allestite postazioni di controllo nelle zone interessate al fenomeno della movida napoletana, compreso Largo Principessa Pignatelli e Piazza Amedeo.

Gli Agenti impiegati hanno effettuato numerosi controlli che di seguito si riportano in tabella.

Attività

Venerdì 14/02/2014

Sabato 15/02/2014

Totale

Conducenti sottoposti a controllo

147

165

312

Guida in stato di ebbrezza (Art.186 Cds)

9

7

16

Guida sotto effetto sostanze stupefacenti (Art.187 Cds)

3

2

5

Totale patenti ritirate

12

9

21

Mancanza copertura Assicurativa (Art.193 Cds)

7

4

11

Documenti assicurativi falsi (Art.193 Cds)

2

2

4

Mancanza di documenti al seguito (Art.180 Cds)

5

8

13

Mancato uso delle cinture di sicurezza

22

19

41

Uso del telefono cellulare durante la guida

13

9

22

 

​5 patenti sono state ritirate per la guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti sono state ritirate a conducenti trovati postivi a Cocaina (COC) ed a TetraHydroCannabinoidi (THC).

​Tra i conducenti trovati positivi ai controlli il 60% è di sesso maschile, l’età oscilla tra i 21 e 36 anni, il tasso alcolemico varia tra 0.61 g/l e 1.66 g/l, gli accertamenti si sono concentrati nella fascia oraria tra le 02:30 e le 04:30.

È possibile quindi tracciare il profilo medio del conducente trovato positivo ai controlli alcol e droga.

 

Profilo conducente

Sesso

Età

Possesso Patente

Fascia Oraria

Tasso

alcolemico

Provenienza

Veicolo

Maschio

27 anni

Da 9 anni

03 – 04

1.05 g/l

Fuori provincia

Auto Sportiva

 

Il Caso.

Significativo è il caso di un uomo di 33 anni, alla guida di un’autovettura sportiva, fermato per controllo e trovato positivo alla sostanza Cocaina. Allo stesso veniva immediatamente ritirata la patente di guida per essere trasmessa alla Prefettura di Napoli per la successiva sospensione. Gli agenti accertavano che l’uomo era stato già fermato, sei mesi prima ossia nel Luglio 2013, e allo stesso era stata ritirata la patente di guida poiché trovato positivo sia al controllo alcolemico (tasso quattro volte superiore a quello consentito) che al controllo narcotest (trovato positivo anche in quel caso alla sostanza Cocaina).

La Prefettura di Napoli in quell’occasione aveva emesso un provvedimento di 2 anni di sospensione della patente di guida, ma l’uomo era riuscito a ottenere nuovamente il documento a seguito di un ricorso all’Autorità competente

Napoli, 16 febbraio 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *