Asse Siria – Napoli per l’ultima giornata di Festival del Cinema dei Diritti Umani

L’ultimo appuntamento del X Festival del Cinema dei Diritti Umani, che domani 5 dicembre va a concludersi, vede accendersi i riflettori sulla Siria e sul significato che assume il racconto cinematografico nella comunicazione di quanto accade in quel territorio al resto del mondo. Alle ore 10.00, nella Sala del Capitolo del Complesso di San Domenico Maggiore (piazza San Domenico, Napoli), la UNDP officer (responsabile del Programma di Sviluppo delle Nazioni Unite) Hala Rizk sarà la protagonista del focus sulla Siria in cui si parlerà del progetto “Peace Lens”.

“Peace lens” (obiettivo Pace) è stato concepito per dare voce e coraggio ai giovani film-maker siriani che vivono nelle città distrutte dai bombardamenti di 8 anni di guerra. Ad intervistare Hala Rizk e a interloquire sulla crisi siriana, che ora vive un nuovo momento di cambiamento verso la ripresa della vita nel Paese, ci saranno il regista e scrittore Gabriele del Grande e la docente di Storia dei Paesi arabi dell’Orientale, Daniela Pioppi.

La giornata diverrà anche un ponte tra la Siria e le istituzioni locali che si occupano di cooperazione internazionale, un modo in cui il Festival si fa trait d’union di una futura collaborazione tra Damasco e Napoli, sul filo delle necessità sociali e culturali che tornano ad emergere in Siria.

LA SERATA FINALE

Dalle 18.00 il Festival torna nello Spazio Comunale Piazza Forcella (via Vicaria Vecchia, 23). Una serata di cinema e di incontri che vedrà come protagonisti Gabriele del Grande e Ivan Grozny Compasso, due film-maker e scrittori che analizzeranno lo scenario politico del nostro Paese in relazione agli ultimi sviluppi in tema di migrazioni e di diritti, riprendendo i racconti dello scenario mediterraneo e di questo mondo globale che ha tradito la Dichiarazione Universale a 70 anni dalla sua nascita.

Il Festival presenterà poi la giuria degli esperti (Angelo Tantaro, Maria Elena Benites, Patrizia de Lauretis, Danilo De Biasio, Salvatore Marfella e Antonio Maiorino) che assegnerà i premi del concorso cinematografico.

Il Festival del Cinema dei Diritti Umani è organizzato in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli ed è patrocinato e sostenuto dall’Ambasciata Svizzera in Italia, dall’Atlante delle guerre e dei conflitti del mondo e dall’associazione 46° Parallelo. Media Partner: i Diari di Cineclub.

Programma completo su: http://www.cinenapolidiritti.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *