Artisti Uniti Metropolitani: "Vorremmo incontrare Luigi de Magistris"

Artisti Uniti Metropolitani: “Vorremmo incontrare Luigi de Magistris”

Gli Artisti Uniti Metropolitani chiedono a Luigi de Magistris un incontro per parlare dell’utilizzo di un luogo pubblico dove esporre la propria arte

Artisti Uniti Metropolitani si rivolgono al sindaco di Napoli Luigi de MagistrisGiovanni Manzo, artista napoletano, 9 mesi fa, chiese al Sindaco de Magistris, con una petizione su Change.org, che agli artisti napoletani, fosse assegnata a titolo gratuito, una strada, o una piazza, dove poter esporre i propri lavori, ogni giorno, per 365 giorni l’anno.

Cari sostenitori, come gia’ saprete dall’ ultimo aggiornamento di 4 mesi fa, il Sindaco De Magistris ci ha assegnato un luogo (il porticato della Galleria Principe Umberto, di fronte il Museo Nazionale). In questi 4 mesi siamo stati giornaliermente in contatto con il Dott. Balsamo (delegato del Sindaco) che ci ha aggiornato sul procedere dei lavori di ristrutturazione della galleria. In questo periodo abbiamo anche presentato un progetto, stilato da un nostro architetto.
A questo punto sarebbe opportuno per tutti incontrarci in comune con il nostro avvocato e discutere del modo migliore di seguire l’ iter che porterebbe alla costituzione di un associazione e stilare , finalmente, un documento che consentirebbe a noi artisti di cominciare a lavorare seriamente per la buona riuscita dell’ iniziativa.
Chiediamo pertanto al Sindaco De Magistris un incontro ufficiale per stabilire i modi ed i tempi, affinche’ il progetto prosegua.
Rimaniamo in attesa di una risposta ufficiale e salutiamo il Sindaco“.

Artisti Metropolitani Uniti: “Chiediamo l’uso di un luogo pubblico per esporre l’arte 365 giorni l’anno”

“Chiediamo che cultura e arte, siano fruibili pubblicamente in una strada, o piazza, della città di Napoli, ogni giorno dell’anno.

Per questa ragione pittori, scultori, fotografi e tutti i napoletani sottoscritti, chiedono, a titolo gratuito, l’uso di un luogo pubblico, appositamente dedicato all’esposizione di quadri, sculture e fotografie, 365 giorni l’anno.

Questo progetto deve essere realizzato per i pittori, per la cultura napoletana, per l’arte napoletana, per i napoletani, per l’incremento del turismo, per l’incremento delle attività commerciali circostanti, per debellare ogni tipo di violenza e luoghi comuni sulla nostra città”.

Queste le ultime parole degli Artisti Metropolitani Uniti che attendono una risposta concreta da Luigi de Magistris.