Arriva anche a Napoli il sistema “ricicla e incassi”

Inaugurato nella IV municipalità il nuovo compattatore di plastica e alluminio. Il presidente Armando Coppola: “siamo più avanti di comune e Asìa”

Dopo gli esperimenti in provincia arriva anche a Napoli l’apparecchio “ricicla e incassi”, uno speciale compattatore dove i cittadini potranno conferire le bottiglie di plastica o le lattine incassando un buono sconto da 3 centesimi da spendersi nei negozi convenzionati o un buono da 5 centesimi valido nelle pompe di benzina Q8. L’iniziativa, di cui Coppola è tra i principali artefici ha il duplice scopo di alleggerire il carico di rifiuti e sensibilizzare la cittadinanza sul tema della raccolta differenziata.

“Asìa è un cancro per questa città, è solo un centro di potere, il comune di Napoli ci inganna con cifre fasulle”

“Asìa rappresenta un cancro per questa città – attacca Coppola – è un vero e proprio centro di potere. Noi vogliamo che questo sistema dimostri che la raccolta dei rifiuti può e deve essere affidata ai privati che hanno un concetto imprenditoriale. De Magistris e Sodano – continua – ci prendono in giro da anni con numeri fasulli, è il momento di guardare avanti e di dare una effettiva responsabilità ai cittadini che possono e devono contribuire a tenere le strade sgombre dai rifiuti”

Tantissimi cittadini in fila per capire come funziona la macchina, previste altre installazioni sul territorio

Il sistema andrà a pieno regime tra qualche giorno. Al momento l’apparecchio è stato installato all’interno dell’Md di Piazza Nazionale, seguiranno nove installazioni in altrettanti punti strategici individuati all’interno del territorio della municipalità. Uno sforzo congiunto tra ditta Garby – ideatrice dell’apparecchio – e IV municipalità che sicuramente rappresenta uno sguardo verso il futuro. Tantissimi cittadini hanno partecipato alla conferenza e hanno chiesto informazioni su come utilizzare l’apparecchio. Con ogni probabilità nei prossimi giorni si assisterà a una vera e propria “caccia alla bottiglia” con il conseguente effetto benefico per l’ambiente. Ridurre la quantità di rifiuti sulle strade è, infatti, tra le primissime priorità di una municipalità che spesso ha sofferto per la presenza di grossi cumuli sulle strade.