Diocesi e Calcio Napoli: nasce l’ Arriap ASD

Presentato il Progetto Tutoring ideato dalla Chiesa di Napoli e sponsorizzato dal Calcio Napoli

Questa mattina intorno alle ore 12 ha avuto luogo, presso la bellissima chiesa di Donnaregina Vecchia, in viale Donnaregina, la conferenza stampa tenuta in primis da Sua Eminenza il Cardinale Crescenzio Sepe e dal presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis. Al tavolo dei relatori anche Don Rosario Accardo, delegato diocesano per lo Sport  e Pasquale Russiello, presidente dell’ Arriap Asd.

Quest’ultima, un’ associazione nata nel 2013, è stata il fulcro dell’incontro: con l’imperativo di levare i ragazzi della strada e formarli insieme ad altri coetanei nello sport e nella condivisione , è nato un circuito interno a questa realtà sportiva che si configura come un torneo tra squadre rappresentative di settanta parrocchie di Napoli e dintorni. Poi l’ Arriap Asd parteciperà anche a competizioni nazionali con il C.S.I. e non solo.

La squadra vincente di tale iniziativa, presentata oggi come “Progetto Tutoring – La prima scuola di calcio per strada” giocherà una partita simbolica allo stadio San Paolo di un quarto d’ora contro i giocatori del Napoli prima del calcio d’inizio dell’amichevole prevista con il Psg per fine luglio 2014, in quell’occasione si spera di avere, ma la cosa è altamente improbabile, Sua Santità Papa Francesco.

La SSC Napoli inoltre ha detto che sempre al San Paolo si svolgerà anche la finale del torneo, prevista per maggio, mentre la partita inaugurale sarà il 19 gennaio a Cercola, con la presenza di uno o due calciatori del Napoli, magari selezionati tra gli indisponibili dato che quella domenica il Napoli giocherà alle 15 col Bologna.
“Per i giovani non si fa mai abbastanza” questo il motto di De Laurentiis, che ha trovato terreno fertile nell’opera della Chiesa di Napoli, che agisce concretamente dove gli altri promettono soltanto privilegiando sempre le categorie più emarginate e le occasioni di formazione per gli adolescenti.

Una sala gremita di giornalisti, di rappresentanti delle parrocchie e di tanto entusiasmo: il target di questa missione che comincia oggi sono 2000 ragazzi, per il calcio e altri 3000, per altri sport, compresi tra gli 8 e i 14 anni.

Dopo l’assegnazione delle borse di studio, continua l’asse tra Diocesi e Calcio Napoli con il contributo di tanti sponsor interessati a contribuire e a garantire all’utenza l’assoluta gratuità della partecipazione alle partite e l’assicurazione per ciascuno dei ragazzi.

All’insegna della crescita individuale e del gioco di squadra!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *