Primo aprile all’insegna dell’enogastronomia nella Basilica di Santa Maria

Un pomeriggio all’insegna del gusto, ospite d’onore la chef stellata Rosanna Marziale

Per il primo aprile, giornata dedicata al tradizionale “pesce d’aprile”, la Basilica di Santa Maria della Sanità nel pomeriggio ospiterà diversi eventi dedicati all’enogastronomia campana. Il Comitato Fondazione San Gennaro e la Pizzeria Oliva Concettina ai Tre Santi incontreranno i bambini e i ragazzi delle Associazioni e delle Cooperative che frequentano la chiesa di don Antonio Loffredo.

Ospite dell’evento la chef stellata Rosanna Marziale

Per l’evento sarà ospite la chef Rosanna Marziale che per il rione Sanità ha dato la sua collaborazione ad un nascente progetto ideato dalla giornalista enogastronomica Monica Piscitelli che spiegherà nel corso della serata gli scopi del progetto per lo sviluppo enogastronimico che vedrà protagonista il rione Sanità. 

“La Cuoca Girovaga” il cartoon de la Marziale mostrato ai bambini del quartiere

La chef ha ideato un cartoon, “La Cuoca Girovaga”, il quale narra i principi di una sana alimentazione affinché i bambini possano imparare la cultura del cibo. Protagonisti gli ingredienti alla base della cucina italiana che la raffinata cuoca presenterà ai piccoli del quartiere, attraverso gli eccellenti prodotti campani come la Pasta di Gragnano, la Mozzarella di bufala e la Pizza.

La famiglia Oliva: quattro generazioni di pizzaioli

Per l’evento made in Sanità si esporrà Ciro Oliva, il più giovane degli eredi della Pizzeria Oliva che parlerà della specialità per la quale la sua famiglia si dedica da quattro generazioni: la pizza.

I più piccoli si divertiranno con argomenti legati al cibo e alle eccellenze campane

Lavoreranno con la fantasia i piccoli della Sanità, invitati a progettare lavori sui prodotti locali. Nel corso della serata il momento degustazione vedrà protagonista qualche opera della grande Chef e le pizze fritte della Pizzeria Oliva. I prodotti dalla terra campana presenti saranno: i succhi di frutta di Giò Sole (Capua), la Birra artigianale Serro Croce (Monteverde) e il Nocillo de I Curti (Sant’Anastasia).