Antonio Lanzetta: la presentazione del nuovo romanzo “I Figli del Male” (FOTO)

Il male rappresenta al pari del buio, ciò che ci portiamo dentro. La difficoltà sta nell’ammetterlo. Il male striscia. Il male infetta. Io cerco di trovare una radice dove il male apparentemente sembra non avere origine.

È così che lo scrittore Antonio Lanzetta ha esordito il 13 aprile presso la Libreria Mooks Cafè, in Via Luca Giordano 158 al Vomero, in occasione della presentazione per Napoli Città Libro – Salone del Libro e dell’Editoria del suo ultimo romanzo “I Figli del Male”. Questo ultimo lavoro rappresenta il seguito del Thriller/Noir “Il Buio Dentro” grazie al quale lo scrittore è diventato l’unico italiano tra gli autori consigliati dal “Crime Club Bullettin” del Sunday Times. Lo stesso giornale inglese lo ha infatti definito lo “Stephen King italiano”, considerando “Il Buio Dentro” tra i cinque romanzi stranieri più interessanti del 2017.

In occasione della presentazione esclusiva dove il Salone del Libro di Napoli ha inaugurato lo spazio dedicato alle presentazioni attraverso un intervento di Alessandro Polidoro, Presidente del Salone del Libro di Napoli, il pubblico in un silenzio attentissimo ha potuto conoscere da vicino un nuovo thriller intenso e feroce, una storia di amicizia e dolore, di ferite e innocenza perduta.

SINOSSI

Damiano Valente, autore diventato famoso ricostruendo i casi di cronaca nera nei suoi libri, aveva promesso di non farsi più coinvolgere, di non scrivere più; ma una tremenda scena del crimine lo costringe a rimettersi in gioco, riportando a galla un passato doloroso e violento da cui lui aveva provato a staccarsi, ma che ritorna implacabile. Gli eventi lo trascinano in un vortice fatto di sangue e oscurità dal quale è impossibile scappare: bisogna mettersi in gioco e scavare in questo fittissimo buio, al di là del tempo e dello spazio, dove i propri incubi vengono generati per scoprire la verità.

Antonio Lanzetta, lo Stephen King italiano, ha presentato alla libreria Mooks il suo ultimo romanzo “I Figli del Male”

L’evento è stato moderato e caratterizzato da personaggi di spicco della scena culturale ed editoriale napoletana che hanno accompagnato il pubblico alla lettura di un romanzo caratterizzato da una maturazione nello stile della scrittura che è fluida e secca allo stesso tempo. Lo scrittore Maurizio Ponticello, membro fondatore della storica associazione “Napolinoir” ha vestito i panni di moderatore analitico, critico, e ha sviscerato i lati più oscuri che emergono grazie ad una storia perfettamente progettata. La scrittice Sara Bilotti, autrice per importantissime case editrici quali Einaudi Stile Libero, Mondadori e Termidoro Edizioni, ha ricordato le atmosfere presenti nei capolavori di Stephen King, riconducendole a quelle caratterizzanti “I Figli del Male”, evidenziando analogie nella costruzione dell’ambiente emotivo. La tensione fortissima e la suspance anticipatrice di incertezza e terrore presenti nelle pagine, sono state evidenziate da Martin Rua, autore di thriller esoterici e fiore all’occhiello della Newton Compton Editori. La voce ai personaggi è stata data dalle letture di Alessandro Incerto, attore partenopeo tra i protagonisti della serie Tv “I Bastardi di Pizzofalcone”.

Tra il pubblico erano inoltre presenti gli scrittori Patrizia Rinaldi e Giuseppe Petrarca e la musicista Valentina Crimaldi, vedova dell’immenso Rino Zurzolo.

Antonio Lanzetta è stato uno degli scrittori italiani ospiti speciali e protagonisti al Quais du Polar a Lione, che si è tenuto il 6, 7 e 8 aprile. La 14^ edizione del Quais Du Polar, il prestigioso festival internazionale della letteratura gialla, noir e thriller che si tiene in luoghi culturali del centro storico di Lione come il Palazzo del Commercio, il museo delle belle arti e la chiesa sconsacrata della trinità, ha avuto quest’anno l’Italia come ospite d’onore con un nutrito numero di scrittori e giallisti parecchio amati dai francesi. Tra questi: Maurizio de Giovanni, Donato Carrisi, Nicola Lagioia, Carlo Lucarelli, Antonio Manzini, Gioacchino Criaco e molti altri.

Antonio Lanzetta, I Figli del Male, La Corte Editore, pagg 356, euro 17.90

 

La presentazione di Antonio Lanzetta: le foto

Sognatrice per mestiere, grafomane per passione, art and red lips addicted. Se non esistessero i libri li inventerei, ma dato che ci sono già ho deciso di farne un lavoro e di parlarvene in questa rubrica. Tutor di formazione e Marketing manager presso il Salone del Libro di Napoli.

Annalisa Guida

Sognatrice per mestiere, grafomane per passione, art and red lips addicted. Se non esistessero i libri li inventerei, ma dato che ci sono già ho deciso di farne un lavoro e di parlarvene in questa rubrica. Tutor di formazione e Marketing manager presso il Salone del Libro di Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *