Animali morti in sacco della spazzatura. C’è anche questo nei cassonetti a Napoli

Animali morti tra i rifiuti urbani in via De Gasperi

di Redazione

Napoli – La sconcertante scoperta è stata fatta in via De Gasperi dove agenti della Polizia Ambientale si erano recati su segnalazione di un cittadino per effettuare alcuni controlli sul conferimento di rifiuti urbani nei cassonetti in strada. All’interno di un comune sacco per la spazzatura gli agenti hanno, infatti, rinvenuto alcuni animali morti, presumibilmente deceduti in seguito a maltrattamenti.

Allertati immediatamente l’Asl, il Servizio veterinario e Asia che hanno accertato la presenza di ben dodici carcasse: un cane, otto galline e tre anatre su cui, attualmente, gli specialisti stanno conducendo analisi di routine per valutare le cause del decesso ed eventuali rischi infettivi. Il cane era dotato di microchip, dunque si potrà risalire all’identità di un possibile colpevole che rischia di essere perseguito non soltanto per l’abbandono del sacco nel cassonetto per i rifiuti urbani, ma anche per i maltrattamenti subiti dagli animali.

Anche i filmati delle telecamere di sorveglianza della zona sono al vaglio delle forze dell’ordine, nel tentativo di ricostruire l’episodio dell’abbandono e stabilire l’identità del responsabile.

8 novembre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *