Andrea Doria: subito i lavori straordinari

Il maltempo non lascia scampo alla scuola Andrea Doria di Fuorigrotta. Il plesso già oggetto di numerose polemiche per il suo evidente stato di fatiscenza della struttura, ieri ha registrato nuovi danni causati dalla forte pioggia e nuovi malumori tra i genitori dei bambini.

Grande la rabbia delle famiglie, che già a più riprese avevano denunciato le cattive condizioni dell’edificio, con ampi spazi inibiti a discapito della sicurezza di bambini e del personale scolastico. Un grido d’aiuto, quelle delle famiglie, che ha incontrato ancora una volta la totale indifferenza della dirigente scolastica e che li induceva oggi (20 novembre ndr) a protestatre davanti all’edificio scolastico, non facendo entrare i figli e chiedendo, invano, ma non è una novità, un incontro alla preside.

Solo l’intervento della Polizia, chiamata dai genitori e dai rappresentanti d’istituto, consentivano finalmente un incontro con la Dirigente, per consentire la consegna di una richiesta di convocazione di un consiglio ad horas per chiarire le condizioni strutturali in cui versa l’istituto ed il rilascio del suo numero di protocollo. Il nuovo muro posto da parte della dirigente e il respingimento della ricezione di tale documento costringevano, pertanto, le centinaia di persone l’intervento delle forze dell’ordine, davanti una protesta che stava montando. Inoltre intervenivano i Vigili del Fuoco, chiamati dalla Polizia per verificare le condizioni dell’edificio.

L’incontro “forzoso” ha sancito la fissazione del Consiglio nella giornata di domani (21 novembre ndr), l’urgenza di alcuni lavori straordinari per il ripristino di alcune aule (3/5 aule) nel giro di dieci giorni e il sollecitare la fissazione delle gare d’appalto per l’utilizzo di 800mila euro stanziati per l’Andrea Doria. Inoltre la protesta dei genitori ha determinato grazie all’interessamento del Sindaco Luigi De Magistris altresì l’intervento di un tecnico del Comune e l’interessamento degli uffici della Assessore Palmieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *