Sesso in strada: i cittadini di Fuorigrotta chiudono il sottopassaggio della Metro

Ancora sesso in strada: i cittadini di Fuorigrotta chiudono il sottopassaggio della Metro

Dopo l’ennesimo caso di sesso in strada, la chiusura da parte dei cittadini per degrado del sottopassaggio della Metro a viale Augusto: “Adesso basta”

Ogni pazienza ha un limite e quello dei cittadini del quartiere Fuorigrotta, a Napoli, sembra sia proprio stato raggiunto. Dopo l’ulteriore caso di sesso in strada, avvenuto nel sottopassaggio della Linea 6 della Metropolitana di viale Augusto, quest’ultimo è stato chiuso dagli stessi abitanti che avevano denunciato sulla pagina facebook “Quelli che amano Fuorigrotta” l’incredibile fatto.

 

Dopo l’ennesimo caso di sesso in strada, la chiusura per degrado del sottopassaggio della Metro

Il fatto è avvenuto venerdì 19 giugno, quando, circa verso le 20.30, quindi ancora con la luce del sole, due persone che si erano appartate all’ingresso del sottopassaggio della metropolitana, ormai chiusa da anni, sono stati visti fare sesso. Lì davanti agli occhi di tutti. “Adesso basta. Non possiamo accettare anche questo. Non possiamo accettare anche la prostituzione all’ordine del giorno. Quelli che amano Fuorigrotta denunciano lo stato di abbandono del viale Cesare Augusto. Una discarica a cielo aperto. Adesso abbiamo bisogno di partecipazione. Noi i fatti li facciamo. Chi vuole collaborare si faccia avanti”. E’ ciò che affermano Rosario Coglitore e Luigi Rubino, che sono gli artefici della chiusura del sottopassaggio. Chiusura che, come si vede dalle foto pubblicate sullo stesso gruppo facebook, viene spiegata anche da uno striscione che non lascia adito a equivoci o dubbi. “Entrata chiusa per degrado”.