Anche i pizzaioli si commuovono. Anche noi e da domani pizza per tutti

Pizza per tutti. Non vuole essere uno scherzo ma è la verità. Dopo quasi due mesi di forzata reclusione in casa per l’emergenza #Coronavirus da domani riaprono alcune attività tra le quali le pizzerie, ma solo con le consegne da asporto, il cosiddetto delivery. Si è discusso sull’opportunità di questo tipo di apertura parziale, ma Errico Porzio si è organizzato, date le numerose richieste da parte dei suoi clienti. Leggi l’articolo su DELIVERY OR NOT DELIVERY

Dopo due mesi di dirette e quasi 6 milioni di visualizzazioni per le sue ricette a base di acqua, farina e lievito, Errico Porzio ritorna nelle sue pizzerie, soprattutto in quella storica di Via Cornelia dei Gracchi. Quando si nomina Cornelia, la madre dei Gracchi, torna subito alla mente il noto aneddoto dei “gioielli”. Si racconta che un giorno Cornelia ricevette la visita di una ricca matrona romana, che ostentava e decantava i gioielli che indossava. Cornelia la lasciò parlare, poi chiamò i suoi figli e, rivolgendosi alla matrona, disse con orgoglio: “Questi sono i miei gioielli”.

Da domani anche Errico mostrerà orgoglioso i gioielli della sua attività, mostrerà la moglie che lo supporta nel lavoro, non solo nelle dirette web, tutti i ragazzi che lavorano con lui e i suoi preziosi, fatti di acqua, farina, lievito e tanta passione. La passione che ci ha mostrato in questi giorni di quarantena, l’allegria delle dirette con le richieste, a volte anche assurde, dei suoi web viewer, 6 milioni, forse più di De Luca, come ha detto nella sua ultima diretta.

Si, la sua ultima diretta da casa dove si è lasciato andare ad un’emozione vera e sincera, fino alle lacrime che a stento è riuscito a trattenere, salvato solo dall’interruzione della diretta. Dirette che continueranno in pizzeria.

Si, una commozione che ci lega e accomuna un po’ tutti, in questo momento di isolamento e reclusione. Una condizione che ci ha offerto, come nel caso di Enrico Porzio, la possibilità di vivere un’altra comunità, un’altra vicinanza, realizzata attorno ad un maestro pizzaiolo, alla su asapienza, nella sua cucina, ai suoi segreti offerti con generosità. Tutti attorno al cibo più amato nel mondo.

Tutti hanno potuto mettere da parte, per un po’,le proprie preoccupazioni, i propri problemi. Un modo per ricordarci, con semplicità ed allegria, le cose che amiamo di più.

Si, ma per il momento io da domani, lascio lavorare la farina, l’acqua e lievito a chi veramente lo sa fare, io domani mi mangio nà bella pizza !!

Eccoci qui !! per ringraziarvi e salutarvi

Pubblicato da Pizzeria Porzio su Domenica 26 aprile 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *