Anatolij Korol: trovate le armi che lo hanno ucciso

Anatolij Korol: trovate le armi che lo hanno ucciso

Trovate le armi che potrebbero contribuire a stringere il cerchio sugli autori dell’omicidio di Anatolij Korol. Due giovani sono in stato di fermo

Trovate le armi, nel rione Cisternina di Castello di Cisterna (Napoli) che potrebbero contribuire a stringere il cerchio sugli autori dell’omicidio di Anatolij Korol, il 38enne ucciso mentre cercava di sventare una rapina in un supermercato.
I carabinieri nella tromba di un ascensore condominiale hanno individuato un fucile mitragliatore, una pistola calibro 7.65, munizioni e tre bilancini di precisione. Le armi pronte all’uso saranno sottoposte agli accertamenti balistici.

 

Anatolij Korol: due giovani sottoposti a fermo

Due giovani sono inoltre stati condotti nella caserma di Castello di Cisterna (Napoli) per verificare se possano essere coinvolti nella rapina di sabato scorso. I due giovani sono stati sottoposti a fermo in quanto fortemente indiziati per la morte dell’ucraino Anatolij Korol. Lo ha reso noto il legale della famiglia dell’ucraino. (Fonte Ansa)