Amianto? Assente. Il Cavour è pronto a riaccogliere gli studenti

L’Assessore alla Scuola e le verifiche effettuate dall’Università degli Studi di Napoli

di Redazione.

Il Cavour, chiuso lo scorso 5 febbraio in via cautelativa dall’Asl Napoli 1 per ipotesi di presenza di amianto, potrebbe tornare ad aprire a breve le porte ai suoi studenti.

L’assessore alla Scuola Annamaria Palmieri dichiara: “Sulla base di una Convenzione che questa Amministrazione ha stipulato con l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, sono state effettuate ricerche di fibre di simil-amianto in campioni di aria e in massa” per il plesso Cavour, i cui risultati – come da verbale di sopralluogo congiunto compiuto nella giornata di ieri  13 febbraio hanno dato esito negativo considerando che sono stati individuati come numero di fibre in simil-amianto pari allo  0  così come dai campionamenti di massa. Ciò significa la  completa assenza di amianto.”

Quindi quel che ci vuole adesso è solo un’ultima pulizia del plesso, l’istituto è sicuro e fruibile per i suoi giornalieri occupanti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *