Allerta meteo, in arrivo forti temporali in tutta Italia

Allerta meteo della protezione civile: criticità gialla per rischio idraulico e idrogeologico al Centro-sud con temporali, venti forti e temperature in calo

Nuova allerta meteo della protezione civile: temporali, venti forti e temperature in calo in tutta Italia; prevista criticità gialla per rischio idraulico e idrogeologico al Centro-sud e in Emilia Romagna.

Sono infatti in arrivo – ha spiegato il Dipartimento della protezione civile – “una serie di impulsi perturbati che continueranno a portare instabilità diffusa associata ad un generale calo delle temperature e rinforzo della ventilazione”. Il dipartimento, sulla base delle previsioni disponibili e d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, che integra ed estende quello diffuso nei giorni scorsi.

L’avviso prevede dalle prime ore di oggi, domenica 24 aprile precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Toscana, Emilia-Romagna, Marche, Umbria, Campania, sui settori tirrenici di Basilicata e Calabria, su Abruzzo e Lazio, specie sui settori settentrionali. Previsti rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. Venti forti occidentali, con raffiche di burrasca forte, sulla Sardegna, in estensione dalla serata alla Sicilia e dalla notte alla Calabria; e venti forti settentrionali sull’Emilia-Romagna e sulle Marche, in estensione dalla serata all’Abruzzo, con possibili mareggiate lungo le coste esposte.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per domani allerta gialla per rischio idrogeologico localizzato su Oltrepò Pavese, su buona parte dell’Emilia Romagna, Toscana, Abruzzo, Lazio, Umbria ,Campania, Molise e sul versante calabrese jonico centrale, settentrionale e tirrenico, ancora allerta gialla per rischio idraulico sulla pianura lombarda occidentale, pianura di Modena e Reggio Emilia, Pianura di Bologna e Ferrara e sulle Marche.