energymed

Alla Mostra d’Oltremare l’VIII edizione di EnergyMed

Al via alla Mostra d’Oltremare, dal 9 all’11 aprile, EnergyMed, il salone sulle fonti rinnovabili ed efficienza energetica nel mediterraneo.

Giunta all’VIII edizione la Mostra Convegno sulle Fonti Rinnovabili e l’Efficienza Energetica nel Mediterraneo che sarà presente nella Mostra d’Oltremare dal 9 all’11 aprile.

Il progetto Napoli Smart City.

Organizzata da ANEA, agenzia napoletana energia e ambiente. L‘EnergyMed grazie al progetto Napoli smart city e sempre più importante per le città del sud Italia. L’associazione Napoli smart city, voluta e costituita dal Comune di Napoli, in collaborazione con la ANEA, vuole porre la città di Napoli come capofila del programma che coinvolgerà 7 delle 14 città del centro sud come luogo di “incontro e confronto” con esperti autorevoli e con le realtà più avanzate del vivere urbano e delle comunicazioni.

Tre aree espositive.

L’EnergyMed sarà un unico salone suddiviso in tre aree espositive che avranno come particolarità la presentazione dell’efficienza energetica con “EnerEfficency”, del riciclo con “Recycle”, e la mobilità sostenibile con “Mobility”. Tre soluzioni novità di ultima generazione di tutte le aziende espositrici. L’EnergyMed diventa ancora più rilevante grazie all’ICE, agenzia per la promozione all’estero e l’Internalizzazione delle imprese italiane. Circa 200 espositori per un totale di 10.000 mq, 40 convegni workshop e seminari che vedranno tre giorni di grande sinergia e realizzazione di quanto più importante ci possa essere.

“Monica”

Ed anche un incontro di conoscenza con dei sistemi di rilevamento intelligenti per identificare eventuali contaminanti sulle superficie dei componenti degli aerei prima dell’assemblaggio. Presso lo stand ENEA, nel padiglione 6 della Mostra d’Oltremare i i tanti che interverranno potranno trovare le innovazioni sviluppate nel Centro Ricerche di Portici, punto di riferimento per le nuove tecnologie alla produzione di energia elettrica, Che vede in prima linea le tecnologie sul fotovoltaico di nuova generazione. Tra le tante novità che si potranno trovare una in particolare che porta il nome di una donna: Monica. Monica è un piccolo “naso elettronico” per monitorare personalmente la qualità dell’aria. Può essere facilmente posizionato su uno zaino o collegato al manubrio della bicicletta ed attraverso un’applicazione, scaricabile sul proprio smartphone, si potrà essere in grado di indicare la presenza di inquinanti atmosferici presenti nella zona che si visita e percorre. Altri dispositivi come lo Sniffi, o l’OLED o software come il SEAS saranno tutti presenti all’interno dell’energia e mezza con personale che sarà in grado di spiegare tutto nel dettaglio.

Oltre alle tecnologie esposte nello stand l’ENEA presenterà, nel corso dell’EnergyMed soluzioni innovative per la riduzione Dei consumi energetici delle PMI agroalimentari del Mediterraneo che sono state sviluppate all’interno del progetto europeo Sinergia. Dopo la conferenza stampa in Sala Giunta ai nostri microfoni Tommaso Sodano, vicesindaco della città di Napoli, l’Ingegner Francesco Gagliardi presidente dell’ENEA e donatella chiodo presidente della Mostra d’Oltremare.