Alessandro Baricco, ‘MaRetica’ a Procida: narrazione e salvaguardia dell’ambiente

Con Alessandro Baricco a Procida con MARetica, la due giorni che l’isola dedica alla narrazione e alla salvaguardia dell’ambiente

Con Alessandro Baricco per “ripensare l’uomo a partire dal mare“: è questo il tema di MARetica (15 e 16 settembre) la due giorni che Procida dedica alla narrazione e alla salvaguardia dell’ambiente. Con lo scrittore, da tempo affezionato frequentatore dell’isola campana, e lo storico Claudio Fogu hanno aderito alla prima edizione, anche l’archeologo Sebastiano Tusa, Brando Quilici e Agostino Abbagnale.

 

Alessandro Baricco: “Sono felice di restituire a Procida quanto mi ha dato”

Celebra il mare come fulcro dell’immaginario umano il “Premio MARetica” che per la sezione narrativa internazionale, presieduta da Baricco è stato assegnato alla graphic novel “Moby Dick” (Ed. Mondadori, 2014) del francese Christophe Chabouté. “Sono felice di restituire a Procida quanto mi ha dato. Ho terminato di scrivere qui il mio ultimo libro. Procida è un isola unica, autentica, che vive seguendo i ritmi dei suoi abitanti e non quelli del turismo” dichiara Baricco che ha riunito in giuria altri ‘amici’ dell’Isola di Arturo: Daria Bignardi, Valeria Parrella, Elisabetta Montaldo, Fabio Masi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *