Al Franchi termina in parità: 1-1 tra Fiorentina e Cagliari

di Eduardo Desiderio

La gara delle 12.oo tra Fiorentina e Cagliari, valida per la 3°giornata di Serie A, non da grandi spettacoli: i viola di Montella non riescono ad imporsi tra le mura amiche uscendo dal rettangolo di gioco soltanto con 1 punto guadagnato e due infortuni (Mario Gomez, distorsione con parziale lesione al ginocchio destro) e Cuadrado (lussazione alla spalla sinistra). Buona prova del Cagliari che al momento opportuno ha saputo insaccare per la rete del pareggio.

Primo tempo alquanto scialbo da parte di entrambe le compagini, con la Fiorentina che subisce la durezza e la buona disposizione del Cagliari in campo. Il primo tiro è una ciabattata di Aquilani dal limite dell’area. Senza Pizarro a centrocampo e con un Borja Valero piuttosto in ombra, i viola faticano a creare azioni da gol. I sardi, dal canto loro, riescono a chiudere tutti gli spazi grazie al 4-3-1-2 tattico di Lopez e per poco Astori, sul finale di primo tempo, non segna di testa per il gol dell’1-0.

Nella ripresa invece la gara cambia: Rossi, su punizione, impegna Agazzi. Al 71° Borja Valero trova il gol dopo un batti e ribattiii in area. Sembra fatta per i viola che però non fanno i conti con l’entrata in campo di Pinilla. E così, come accade nella peggiore delle ipotesi, Montella e i suoi subiscono il pareggio proprio su colpo di testa dell’ultimo entrato: cross di Ibarbo e incornata nell’angolo basso alla destra di Neto.

Finale incandescente e concitato: presunto contatto in area tra Rossi e Murru. Rigore non concesso da De Marco con conseguente espulsione di Pizarro per proteste. Al triplice fischio, Montella infuriato contro l’arbitro.

Domenica da cancellare per la Fiorentina che manca l’aggangio al Napoli e si porta a quota 7 insieme a Juve e Inter. Possibile stop di due mesi per Mario Gomez.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *