Agguato nel Napoletano: 34enne probabile obiettivo

Nuove informazioni in merito all’agguato nel Napoletano avvenuto nel pomeriggio di ieri. Secondo gli investigatori l’obiettivo del raid era Clemente Palumbo

Nessuno ha visto, nessuno ha sentito ma con il passare delle ore gli investigatori sono sempre più convinti: il vero obiettivo del raid avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri a Casalnuovo, in provincia di Napoli, era Clemente Palumbo, 34 anni, raggiunto da quattro colpi di arma da fuoco al viso e al torace, e inizialmente sopravvissuto alla furia dei sicari. La madre, Immacolata De Rosa, 55 anni, è stata raggiunta da un solo proiettile, forse di rimbalzo, alla regione ascellare.

 

Agguato nel Napoletano: l’uomo non aveva collegamenti con il mondo della droga

Gli investigatori hanno a disposizione i risultati dei primi rilievi balistici mentre si attende l’esito dell’esame medico-legale. Tutto però lascia supporre che la donna non fosse la vittima designata. Ha avuto la sventura di trovarsi in auto con il figlio quando i sicari sono entrati in azione. I carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna stanno passando al setaccio le frequentazioni dell’uomo, piccolo imprenditore edile, che non aveva collegamenti con il mondo della droga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *