Aggredito in un bar, capo ultras della Juventus è in gravi condizioni

di Michele Longobardi

 

Uno dei capi ultras della Juventus è stato aggredito con spranghe e bastoni, è all’ospedale. Incerti i motivi.

Umberto Toia è uno dei capi storici degli ultras della squadra campione d’Italia. E’ lui la vittima di un’aggressione avvenuta nel suo bar nella provincia di Torino.

L’uomo di 48 anni è stato colpito ripetutamente con spranghe e bastoni, ora si trova ricoverato in condizioni gravi al’ospedale Martini di Torino. Il capo ultrs ha riportato fratture alla mascella, al volto e alle gambe.

Sull’aggressione indaga la polizia, ma non sono ancora certi i motivi di tanta violenza. Una delle ipotesi al vaglio degli inquirenti è quella di un regolamento di conti all’interno del mondo del tifo organizzato.

 

25 dicembre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *